POTENZA, DUE MILIONI DI AVANZO E LE STRADE IN QUESTE CONDIZIONI

0

Chi circola in città è alle prese con lo stato comatoso delle strade urbane. Mi aspettavo, come è consuetudine da tempi immemori , che sotto le elezioni si sarebbero mosse le bitumatrici, il magico tappeto che da sempre ha reso più leggero camminare verso i seggi elettorali. Invece da cittadino mi sono visto gratificare di un avanzo di bilancio da 2 milioni di Euro e di neanche un centesimo per un investimento che , essendo manutentivo, grava sulle spese ordinarie del Comune. Perchè questo strabismo? 

     Due sono le spiegazioni: o gli amministratori sono innamorati dei Suv 4×4 e non fanno caso alla circolazione un po’ dissestata, sopratutto nelle contrade che ormai sono diventate popolose, oppure dovevano dimostrare la virtuosità finanziaria di un’Amministrazione che in cinque anni non solo rientra da un dissesto ma produce anche avanzi di bilancio. C’è una terza ipotesi ed è che quelle somme non si potevano utilizzare se non a bilancio approvato e che quindi solo adesso possono considerarsi disponibili. Se è così, questa nota non è scritta invano. Che le strade della città siano impraticabili , quasi dovunque, è un fatto che ognuno può constatare. Da dieci anni non conosciamo che buche , rattoppi ,e nuove buche e ogni inverno il sale contribuisce a riaprire le ferite viarie producendo nuovi buchi e nuovi rattoppi. Non parliamo delle strade della cosidetta viabilità extraurbana dove spesso neanche i camion riescono più a passare. E’ dal 2016 una accorata richiesta dell’Ufficio trasporti e viabilità per interventi non più procrastinabili in alcune aree rurali. Si citavano le strade di contrada Botte, il cui piano viario,risulta completamente sconnesso  ( 50 mila euro di spesa), di contrada Dragonara (masseria Viggiano) per un tratto di 2 kilometri, danneggiato per il degrado delle opere di raccolta delle acque meteoriche e dal relativo ristagno delle acque   (80 mila euro) , di contrada Giarrossa Centro , all’incrocio con via Centomani, dove l’intervento dell’acquedotto Lucano per il rifacimento delle fogne ha dato il colpo di grazia ad una strada già messa male( 60 mila euroi), a masseria Romaniello, nei pressi dell’impianto di potabilizzazione (50 mila euro) a Costa della Gaveta, verso Tiera tufaroli,interessate a numerose piccole frane( 35 mila euro), alla Pallareta, tutta piena  di sconnessioni , il bosco di Ruoti , il cui Sindaco ha chiesto con numerose lettere al Comune di Potenza di provvedere per la parte che riguarda la città (100mila euro), Cozzale Aia Silvana con diversi tratti completamene dissestati che partono da contrada Bucaletto (50mila), a contrada Marrucaro, zona densamente abitata,un chilometro da ripavimentare (60mila), Avigliano scalo, pian di Zucchero , 2 chilometri da ripristinare ( 100mila euro) ,Via Enna, via Messina, la salita che arriva alla strada provinciale per Giuliano ( zona densamente abitata) 30 mila euro per settecento metri di tratto stradale. Tutti questi interventi sommano a quasi 700 mila euro. Ci sono due milioni. Se si decide di destinarli tutti alla bitumazione delle strade cittadine e rurali, avremmo messo in unico ringraziamento la vecchia e la nuova Amministrazione. a è la continuità che ci piacerebbe vedere. rocco rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento