POTENZA: ENTRA NEL VIVO LA CAMPAGNA ACQUISTI PER LA SERIE C

0

rocco sabatella

 

PERINA; DI SOMMA, GIOSA, MATTERA(MARINO); GUAITA, MATERA, DETTORI, VIOLA, DONNARUMMA; FRANCA(MURANO), ESPOSITO(VOLPICELLI). Potrebbe essere questa o si avvicinerà molto a questa la formazione del Potenza per il prossimo campionato di serie C, schierato con il modulo 3-5-2 che sarà anche per la stagione prossima il modulo di riferimento di Ragno. Un undici che, rispetto alla scorsa stagione, vedrebbe la riconferma solo di tre protagonisti della cavalcata trionfale che ha riportato i rossoblù, dopo 10 anni, nella terza serie nazionale. La due giorni, giovedi e venerdi scorsi, di presenza del presidente Caiata in città di ritorno dalla sedute parlamentari, è stata un’autentica full immersion dedicata completamente al Potenza. Infatti nella sede sociale è stato un susseguirsi di incontri con agenti e procuratori, visti tra gli altri Tadeo, Narcisi, Bruno, Delle Vedove e Camillo Cannizzaro, oltre che di contatti telefonici, di molti giocatori che interessano alla società rossoblù. In particolare con quelli che rappresentano gli interessi del centrocampista classe 96 Matera dell’Andria, con la procuratrice di Ciccio Dettori e con quelli che rappresentano Emanuele Esposito. Queste trattative trovano il pieno gradimento del tecnico Ragno che ha partecipato, insieme al presidente e al direttore sportivo De Santis, ad un summit per fare il punto della situazione. E nel quale è stata ribadita l’intenzione di allestire un organico di primo piano in grado di figurare alla grande nel prossimo campionato di serie C. Partendo dal ruolo di portiere c’è da dire che al Potenza sono stati proposti tanti estremi difensori come Stancampiano che ha giocato a Cuneo, la stagione scorsa, Fabio Cancelli che ha difeso la porta dell’Arzachena per finire a Perina, ex di Melfi e Lecce, cresciuto nel settore giovanile del Bari e nella stagione scorsa alla Sambenedettese. Un portiere di sicuro affidamento e tra il meglio che offre la categoria. Insieme a due prospetti molto intriganti che rispondono ai nomi di Branduani della Juve Stabia e Forte della Casertana. Particolarmente affollato il parco dei difensori che potrebbero fare gola al Potenza. Si parte dal potentino Giosa che viene da un’ esperienza non proprio al massimo nell’Alessandria che ha già parlato con il presidente Caiata, all’esperto Mattera del Matera, ad Abruzzese, classe 81 che ha giocato ad Andria e che nel mercato di dicembre scorso è stato molto vicino al Potenza per arrivare a Daniele Marino che ha giocato in serie B nella Ternana e che non disdegnerebbe un’esperienza al Potenza al quale è stato vicino negli anni scorsi.  Anche Tomi, la stagione scorsa nella Samb di Capuano, è stato proposto alla società rossoblù. Anche il nuovo reparto di centrocampo che dovrà plasmare Ragno sembra avere già qualche punto fermo in fatto di desideri. In primis Ciccio Dettori, 35 anni, l’ultima stagione al Feralpi dove ha totalizzato 31 presenze. Un giocatore che i tifosi di Potenza conoscono molto bene perché tra serie D e serie C ha collezionato oltre 100 presenze con la maglia rossoblù e che fu scoperto e portato nella nostra città da Geni Donofrio.  Dettori, nato in Sardegna, classico play maker di centrocampo, è ancora, nonostante l’età, nel pieno della condizione fisica se si considera che negli ultimi 7 campionati tra serie B e serie C ha totalizzato una media di presenze annuali di 30 partite. Sarebbe di sicuro e per questo Ragno ne approva con grande convinzione la scelta, la migliore soluzione per il centrocampo del Potenza. Che potrebbe avere ai suoi lati il classe 96 e quindi under Matera dell’Andria da un lato e dall’altro un altro giocatore che a Potenza conosciamo molto bene per l’ottimo campionato giocato 4 anni fa sotto la guida di Giacomarro. Parliamo di Viola che da un paio di anni è il faro del centrocampo della Juve Stabia e che è rimasto molto legato a Potenza visto che quando è stato libero dagli impegni con la formazione campana, volentieri è andato a vedere la squadra di Ragno in qualche gara che si è giocata in Campania. Molto apprezzato è anche il centrocampista Marco Piccinni, 31 anni , reduce dal campionato con l’Andria. Particolare cura Ragno vuole dedicare alla ricerca degli esterni di centrocampo. Con la conferma di Guaita, il tecnico di Molfetta punta su Daniele Donnarumma, ancora un anno di contratto con il Monopoli. Ma ci sono anche altri prospetti molto interessanti che potrebbero fare al caso del Potenza. In primis Strambelli che sta attendendo le decisioni degli organi giudicanti della serie C per svincolarsi di autorità dal Matera. Il giocatore barese, tecnica sopraffina e in grado di saltare l’uomo con grande facilità, può coprire due ruoli. Oltre alla corsia destra sulla quale è devastante nell’uno contro uno, può giostrare anche in mezzo con ottimi risultati. Ma c’è un altro giocatore di fascia che in serie C potrebbe fare la dfifferenza: parliamo di Statella che ha giocato nella Ternana la stagione scorsa e che è stato un punto di forza del Cosenza negli anni addietro. Potrebbe essere una buona opportunità per i rossoblù anche se in questo momento Statella sta parlando con il Rende per un suo ritorno in Calabria. Molta cura verrà dedicata a trovare i due attaccanti che dovranno fare reparto con Carlos Franca. Detto di Emanuele Esposito del Picerno, i fari sono puntati su Volpicelli, capocannoniere del girone H che potrebbe arrivare in prestito dalla Salernitana che lo ha messo sotto contratto dopo la grande stagione al Francavilla e soprattutto su Jacopo Murano, di proprietà della Spal ma reduce dal buon torneo giocato con la maglia del Trapani. Murano aspetta qualche chiamata dalla serie B e per il momento non prende in considerazione la serie C. Ma il presidente Caiata che lo vuole fortissimamente è intenzionato ad aspettare e ad avere pazienza. Chissà che non succeda come con Carlos Franca che sembrava un sogno di difficile realizzazione e poi….Tra gli attaccanti sono stati accostati al Potenza anche due giocatori di grande levatura che hanno giocato nella Ternana. Si tratta della punta centrale Montalto e di Carretta, attaccante esterno, che hanno segnato quasi una trentina di reti con la maglia neroverde. Sono giocatori che viaggiano su cifre di ingaggio molto alte e che gradirebbero continuare a giocare nel torneo cadetto. Ma non si sa mai conoscendo la tenacia del presidente Caiata quando si prefigge un obiettivo. Dovrebbero rimanere in maglia rossoblù Di Somma, Russo, Pepe, il secondo portiere Mazzoleni, il difensore centrale Ungaro e notizia dell’ultima ora anche Ciro Panico che ha rinunciato al trasferimento al Genoa per restare in C e giocarsi le sue chances. Il presidente ha trovato il tempo, anche, di dedicarsi al completamento degli assetti organizzativi del Potenza per la prossima stagione di tutte le sue componenti. Partendo da quest’ultimo aspetto c’è da dire che tutte le caselle stanno andando al loro posto. Dopo il direttore sportivo De Santis e il team manager Giuzio, il presidente si è incontrato con Gerardo Passarella al quale ha proposto la carica di accompagnatore ufficiale della squadra. Poi chiusa anche la trattativa per il rientro di Pasquale Arleo nel Potenza. L’ex tecnico del Picerno sarà il coordinatore del settore giovanile e allenerà la squadra Berretti. Nell’ottica di un deciso impulso alla crescita e valorizzazione dei giovani che potrebbero e dovrebbero venire buoni per la prima squadra in modo che il settore giovanile del Potenza possa divenire un punto di approdo per i giovani della regione. Novità si registrano nello staff sanitario dove il dottor Franco Miele avrà la cura dell’organizzazione generale del settore medico nel quale resteranno i dottori Passarelli e Castelluccio e il fisioterapista Mollica. Nella prossima settimana si dovrebbe conoscere anche il definitivo assetto dello staff tecnico che sarà guidato da Nicola Ragno e che dovrebbe presentare qualche novità rispetto alla stagione scorsa. ( in copertina, ciccio dettori) 

Share.

Sull'Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento