POTENZA NELLA NEBBIA DELL’INCONCLUDENZA POLITICA

0

I consiglieri del centrosinistra si affannano a denunciare l’immobilismo della Giunta Guarente in conseguenza della crisi politica che divide la maggioranza, ma la denuncia non è pertinente, perché uniti o disuniti, il vero problema è l’incapacità di governare da parte dello schieramento che ha vinto le elezioni. E qui forse i consiglieri di centrosinistra dovrebbero prima di tutto ammettere le proprie responsabilità e quelle di un partito, il Pd, che pur di assecondare rivincite e vendette ha buttato al macero l’esperienza del Governo De Luca, non solo togliendogli la ricandidatura ma anche spezzando la  continuità che poteva essere assicurata da qualche suo assessore. Adesso si vuol far credere che questa nuova Amministrazione sia frutto dello sbaglio degli elettori, ignorando la verità di un voto di protesta contro un centrosinistra a maggioranza PD che ne ha combinato di tutti i colori, prima catturando nella rete un Sindaco eletto dal  centro destra, poi mettendolo da parte perché qualcuno ne aveva chiesto la testa. E dunque sarebbe meglio stare zitti e far consumare questa esperienza, per come viene e per quello che questa maggioranza è capace di dare. Cioè niente , come dimostra il silenzio su tutte le cose che escono appena fuori da una conduzione condominiale , dal progetto di città che non esiste ,alla funzione di servizio che non si vede ,al ruolo di coordinamento delle azioni sul capoluogo che non c’è.  Vino buono da quest’oste non si può avere con una  Giunta che non sa rimediare neanche ai propri errori, come dimostra il caso della viabilità in via Ciccotti dove la mano pubblica è intervenuta per complicare le cose anzichè semplificarle.  E dunque, anziché limitarsi a segnalare l’immobilismo di questa conduzione amministrativa, sarebbe sacrosanto aspettarsi da parte dell’opposizione la declinazione di una visione alternativa di città, un programma di controgoverno, una discussione su quello che bisognerebbe fare, un’analisi di quello che sta pregiudicando lo sviluppo ordinato del Capoluogo. E forse il segretario regionale del PD La Regina dovrebbe partire dal capoluogo per alzare l’asticella di una sfida all’inconcludenza di questa Amministrazione, dimostrando di saper riaccendere la  capacità di progettazione di un partito, dopo che questo, a livello comunale, si è addormentato sull’acquiescenza a singoli esponenti privi di visione e pieni di rancore. Che senso ha continuare a parlare di una amministrazione che non c’è, senza affrontare il tema di come recuperare al consenso una cittadinanza che è stata tradita, non da questi e non ora, ma da quelli che c’erano. E quale modo è più congeniale per essere credibili che rendere concreta e percepibile una visione alternativa di città. Non in  campagna elettorale, ma adesso che sta passando un treno unico ed irripetibile chiamato PNRR. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi