POTENZA: SONO ARRIVATI I PRIMI COLPI DI MERCATO

0

rocco sabatella

 

In ordine di tempo le ultime firme sono state quelle dello staff tecnico arrivate ieri. Hanno firmato Nicola Ragno, Peppe Catalano e la new entry Giuseppe Alberga, fortemente voluto da Ragno, che curerà la fase difensiva, oltre a dare i suoi ottimi consigli per la preparazione dei portieri. Hanno tutti firmato per un anno.   Il giorno prima Antonio Matera, classe 96, centrocampista, Francesco Dettori, 83, play maker in mezzo al campo, Giuseppe Genchi, attaccante e Simone Fanelli, 97, centrocampista, sono stati i primi quattro acquisti ufficiali del Potenza. A questi si sono aggiunti i riconfermati Giuseppe Coccia, Mario Coppola e Vincenzo Di Somma che hanno firmato il contratto per la stagione prossima. Oltre naturalmente a Franca che aveva l’accordo con il Potenza dallo scorso anno e Leandro Guaita che firmerà non appena, fra circa una settimana, tornerà a Potenza dalle vacanze in Argentina. Dove, come tutti i suoi connazionali, ha assistito alla disfatta della nazionale ai campionati del mondo in Russia. Con la prospettiva molto concreta di essere sottoposto agli sfottò scherzosi del suo amico Franca nel caso il Brasile riesca nell’impresa di vincere in Russia. Nella prossima settimana sarà il turno di Mazzoleni e Breza a legarsi, con un regolare contratto,  al Potenza. In attesa di arruolare anche il difensore Russo per il quale si attende il via libera del Taranto. E’ chiaro che la frenetica attività del presidente Caiata continuerà nei giorni a seguire per il completamento dell’organico. Sono ancora tante le caselle che devono essere riempite. A cominciare dai ruoli difensivi dove servono un centrale e un paio di esterni oltre a due portieri, di cui uno under che abbia giocato già in C. Servono anche un altro centrocampista di qualità e quantità e un esterno a sinistra del pacchetto di centrocampo. Infatti qualche elemento che sembrava avviato verso il Potenza, come De Giorgi e Mattera, tentenna ancora in presenza di altre offerte che sono arrivate rispettivamente dalla Viterbese e dal Matera che si vuole tenere ancora il suo esperto difensore. Mentre esce dai radar rossoblù Zito della Salernitana vuoi per le sue pretese economiche vuoi perché nell’ambiente rossoblù non si è completamente convinti della bontà di questa operazione per un giocatore che dalla serie B si deve calare nella mentalità della terza serie.  E per questo ruolo può tornare prepotentemente alla ribalta il nome di Strambelli che sta ancora vagliando con il suo agente le offerte che gli sono pervenute. Ma il Potenza si è già cautelato per questo ruolo bloccando in pratica il classe 91 Stefan Djordjevic, gli ultimi due anni 40 partite con la maglia del Catania che ieri si è incontrato in sede con il presidente Caiata con il quale ha raggiunto un accordo di massima. La firma del contratto avverrà la prossima settimana. Il giocatore serbo, fisico imponente, può all’occorrenza occupare anche il ruolo di difensore centrale. Ruolo che, nell’undici immaginato da Ragno, riveste un’importanza fondamentale e prevede un prospetto di grande esperienza della categoria che abbia anche il carisma necessario per essere uno dei leader della squadra. E sicuramente il giocatore individuato, ossia Murolo, l’anno scorso alla Carrarese, ha le caratteristiche che servono al Potenza. Anche per lui si attende la firma a breve. Si lavora alacremente anche per il centrocampo che necessita ancora di un paio di elementi di peso. Il più vicino alla maglia rossoblù è sempre Marco Piccinni dell’Andria ma il Potenza non abbandona la pista Viola che è legato allaJuve Stabia da altri due anni di contratto. Ma la società campana attraversa una grave crisi societaria. E’ vero che l’iscrizione alla serie C  è stata presentata ma non si sa se è stata corredata dalle parti più importanti: ossia la tassa di iscrizione di 105 mila euro e la fidejussione bancaria di 350 mila euro. Bisogna solo aspettare qualche giorno per sapere la situazione delle vespe stabiesi che rischiano davvero di essere radiati. In questo caso tutti i giocatori sarebbero automaticamente liberi e il Potenza potrebbe affondare il colpo Viola. Ma esiste anche la possibilità di avere dall’Empoli in prestito il giovane centrocampista Ludovico Gargiulo, classe 95, gli ultimi due anni al Prato. E sempre con la stessa formula si sta cercando un portiere under che abbia già giocato in serie C per affidargli il ruolo di titolare con un prospetto esperto alle spalle e Mazzoleni terzo portiere. Per l’attacco, il Potenza non si fermerà a Genchi, A proposito del quale c’è da dire che si è trattato davvero di un ottimo acquisto come dimostrano gli ultimi due tornei disputati con la maglia del Monopoli. Con il top la stagione scorsa condita da un bottino personale di 12 reti. Si è parlato in questi giorni della possibilità rappresentata da Evacuo, l’anno scorso al Trapani un torneo molto deludente. Ma per lui crediamo che il Potenza abbia fatto lo stesso ragionamento portato avanti per decidere su Zito. E quindi Caiata è sicuramente su altre piste di elementi che abbiano stimoli da vendere. E comunque sono scelte da fare con la massima oculatezza senza correre il rischio di sbagliare. Anche perché di tempo c’è ne è ancora visto che l’inizio della preparazione, prevista in un primo momento il 15 luglio, slitterà di qualche giorno e comincerà il 18 luglio.  Questo perché le strutture mobili che ospiteranno gli spogliatoi arriveranno al Viviani il 16 agosto e ci vorranno un paio di giorni di lavoro per attaccare acqua e luce. Intanto sono cominciati ieri anche i lavori per il rifacimento totale degli spogliatoi.  

Share.

Sull'Autore

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella…


Lascia un Commento