REPERTI DEL MUSEO DI MELFI IN TRASFERTA AL QUIRINALE

0

 Franco Cacciatore

Il Museo Archeologico Nazionale del Melfese “Massimo Pallottino” di Melfi, il più visitato della regione, si appresta a riprendere il suo cammino alla grande. È in atto trasferta di alcuni reperti a Roma per un’esposizione alle Scuderie del Quirinale. Nel contempo sarà allestita una mostra con numerosi e importanti rinvenimenti sepolcrali rinvenuti a Melfi ed altri provenienti dai musei di Potenza e Policoro.

Per i reperti destinati alle Scuderie nostra breve nota. Fanno parte del corredo funerario della tomba 669, detta “del cavaliere”, ed altre sepolture rinvenute a Lavello databili fra il IV e il III sec.a.C., esposti nella quarta sala, in una delle più belle e ricche vetrine del museo. Una breve panoramica. Tra il vasellame spiccano i “monumentali vasi” con figure applicate di produzione canosina, denominati del “pittore del bianco”, per essere tutti dipinti con questo colore. Ancora vaso di terracotta con inusitata decorazione listata, anfora in ceramica con sovrastrutture e grande piatto con decorazione: entrambi con rappresentazione del viaggio verso l’aldilà. Poi corazza a forma anatomica ed elmo che anticipa il periodo etrusco, resti scudo dalle grandi dimensioni e armi da parata, morsi e protezione frontale di cavallo, forse inumato con defunto.

Riteniamo in occasione di questo nuovo avvio del museo, dopo la pausa obbligata dalla pandemia, tracciare il suo percorso. È istituito nel 1971, come da comunicazione di Massimo Pallottino, etruscologo di fama mondiale, con voto del Consiglio Superiore Antichità del Ministro della Pubblica Istruzione, nella sua qualità di direttore. Dopo la sua scomparsa nel 1995 è stata sollecitata l’intitolazione del museo a suo nome. Richiesta accolta da decreto ministeriale del 2007. Purtroppo, nonostante i numerosi interventi, il nome dell’illustre studioso, originario  di Rionero in Vulture, è rimasto sulla carta. Ad oggi nemmeno una targa con tale dicitura. Riteniamo che in questo risveglio del museo sia da inserire cerimonia per ufficializzare la sua intitolazione a Massimo Pallottino.

Foto COPERTINA: La sala del museo con i reperti in trasferta – Massimo Pallottino – Estratto comunicazione istituzione museo.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi