Si ripete Cerignola-Potenza, ma valevole per la coppa Italia

0

giovanni benedetto

GIOVANNI BENEDETTO

Oggi partitella in famiglia per il Potenza, domani proseguiranno gli allenamenti e nel pomeriggio il rompete le righe, una domenica di riposo, e lunedi tutti al Viviani per riprendere la preparazione in vista dello scontro di  coppa Italia di mercoledi contro il Cerignola in terra pugliese.

Il torneo di coppa Italia è arrivato ai quarti di finale, anche per questo sarà una partita vera, sentita e che ciascuna squadra vorrà vincere per accedere alle semifinali.

Ragno dal canto suo già dalla prima partita di coppa aveva manifestato molto interesse a volere andare più lontano possibile, anche per riscattarsi dell’amaro in bocca, che ancora oggi gli ha lasciato la sconfitta nella semifinale di coppa dello scorso anno, quando era alla guida del Bisceglie.

E poi arrivare in semifinale o finale rappresenta una buona vetrina per la squadra ma sopratutto per i calciatori giovani e meno giovani che sono sotto la lente d’ingrandimento di molti osservatori di società importanti.

Il Potenza favorito dall’ampia rosa non avrà molti problemi di formazione e Ragno schiererà tutti i titolari per avere la meglio contro un Cerignola che, cadute le speranze di lottare per la promozione, vorrà tentare in questa partita il tutto per tutto  per conseguire il prestigioso titolo.

Non rimarrà il tempo di rifiatare che già giovedi i rossoblu’ si ritroveranno sul tappeto del Viviani per preparare la partita contro la Sarnese, squadra salernitana che è a due punti sopra la zona play out, mentre la nostra diretta concorrente, Cavese, ospiterà il Francavilla anch’esso a due punti sopra i play out.

Chissà che il Francavilla alla stessa stregua del Picerno di domenica scorsa possa anch’esso emulare i cugini melandrini e mettere lo sgambetto alla Cavese e accelerare il verdetto di chi guadagnerà la serie C !

Condividi

Sull' Autore

Giovanni Benedetto

Mi sono occupato per 40 anni prima in Rai e poi in Rai way
dell’ esercizio degli impianti alta frequenza della Rai in Basilicata.
Per vent’anni in qualità di quadro tecnico sono stato responsabile del reparto di manutenzione degli impianti alta frequenza: ripetitori, trasmettitori tv e mf, ponti radio e tutti gli impianti tecnologici connessi.
Ho presieduto tutta la fase della swich-off analogico- digitale della rete di diffusiva della Basilicata.
Nel 90 per tre mesi come tecnico della Rai Basilicata ho
lavorato al centro , ibc, di Saxa Rubra, per inoltrare i segnali televisivi
e radiofonici provenienti dai dodici stadi accreditati ai mondiali 90,
attraverso i ponti radio e i satelliti in tutto il mondo. Ho scritto articoli diffusi dai quotidiani la nuova e il quotidiano, inerenti la storia della
ricezione dei segnali televisivi in Basilicata dal 1954 ad oggi e la storia
della sede Rai di Basilicata nata nel 1959.
Collaboro col periodico di attualità e cultura, ” il messo” con sede redazionale ad Albano di Lucania e diretto da Gianni Molinari
Scrivo sul periodico ” Armonia” edito dall’associazione Rai Senior, un bimestrale nazionale destinato a tutti i dipendenti della Rai.


Lascia un Commento