SI VOTA A MARZO, NON C’E’ TEMPO PER NIENTE

0

rocco rosa

 Un sondaggio realizzato da Affari italiani.it rileva che, in caso di primarie di un centrosinistra allargato, Gentiloni avrebbe le maggiori chances, davanti a Renzi di cinque punti e lasciando un terZo posto, striminzito nei numeri, a Pietro Grasso. Nulla di strabiliante. La squadra che Renzi teneva funziona così bene che può esprimere una leadership anche tra gli ex ministri renziani, persone capaci ( vedi Franceschini e Martina) , persone con un carattere che piace, vedi GentPd, Gentiloni batte Renzi di cinque punti. Primarie del Centrosinistra: i datiiloni. La comunicazione non è solo parlare, ma un processo di simbiosi con chi ti ascolta che, ascoltandoti, ti vede, ti giudica, ti apprezza, oppure no.  Puoi aver fatto tantissime cose e la gente si può ricordare di te solo perchè parlavi a voce alta o sembravi arrogante. Anche di questo bisogna tener conto nelle elezioni, se si vuole vincere e non solo dare testimonianza di esistenza in vita.   Il tema però di fare una coalizione non è semplice da svolgere e forse potrebbe anche non essere svolto, nel senso che il tutto può limitarsi ad una desistenza, un programma che, non proprio comune ,vede i punti sui quali c’è accordo per presentare una faccia più o meno unita al voto,che fonti importanti danno per la prima metà di marzo, cioè domani. Proprio perchè si tratta di domani, c’è da mettere in conto che ,non essendoci il tempo per togliere le asperità che si sono create, ci  si possa limitare a non farsi del male, per arrivare incolumi al  dopo voto.  Ma che cosa può dare, di valore aggiunto, questa finzione di alleanza-concorrenza? Può darsi che una identità plurale possa emergere proprio dalla esaltazione delle identità individuali, cioè dalla presentazione del meglio che uno può dare, il Pd di Renzi in termini di efficienza, di risultato, di uscita dalla crisi, di riforme coraggiose; la sinistra in termini di recupero dello spazio che ne ha sempre giustificato e caratterizzato l’esistenza, i giovani, la precarietà, i diritti, il lavoro, il Sud. E’ evidente però che per essere credibili entrambe le posizioni, al punto da far accendere qualche speranza per il dopo, bisogna che ci sia un passaggio generazionale importante perchè ci sono facce che non tirano più anche se quelle facce esprimono esperienza, intelligenza. L’ideale sarebbe una grande apertura di tutti verso il nuovo, i giovani, le espressioni migliori della società, una rifondazione dal basso che dia il segnale che da entrambi i fronti si lavori a realizzare il messaggio migliore e ad offire il volto più amico. Chi ha visto gli ultimi giorni del west ha l’immagine di due squadre che lavorano alla messa in opera dei binari, l’uno di fronte all’altro, ma entrambi in una sola direzione.
 

 

 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento