SILEO: “LA REGIONE SOSTENGA IL POTENZA CALCIO E LE ALTRE REALTÀ “

0

Giovanni Benedetto

Si solleva dal consiglio regionale una voce fuori dal coro, quella della consigliera regionale Dina Sileo che ricorda che anche il calcio locale ha dignità ad accedere ai programmi di finanziamenti regionali nell’ambito di una strategia di ripresa generale e di miglioramento della qualità  di vita.

Il calcio alla pari del turismo e di tutte quelle imprese che producono divertimento e spettacolo è totalmente fermo e tale rimarrà almeno fino all’inizio dell’anno.

La parola fine allo stato d’emergenza può metterla solo il vaccino.

Durante il periodo che ci separa dalla fine della crisi necessita che anche le amministrazioni locali , comune  in testa, devono fare la loro parte al fine di fare ripartire anche per il prossimo campionato il calcio potentino.

Sileo ,nel preannunciate la presentazione di una mozione sostiene che“La salute è un bene che va tutelato, non possiamo, però, ignorare i problemi che tale situazione di crisi sta creando in tutti gli ambiti. Lo sport è un momento di condivisione”

“La crisi che stiamo vivendo – afferma il consigliere regionale Sileo – ci ha costretto a cambiare le nostre abitudini e a ripensare alle nostre libertà. Fermo restando che la salute è un bene che sempre va tutelato, non possiamo e non dobbiamo ignorare tutti i problemi che tale situazione di crisi sta creando in tutti gli ambiti economici e sociali. Il mondo dello sport si è fermato per lasciar spazio alla partita della vita, quella giocata da medici, infermieri e personale sanitario”.

“Questo momento di straordinaria natura – continua Sileo – ci ha privato della felicità di veder sventolare in cielo i colori della nostra terra accarezzati dai cori di incitamento per i nostri calciatori. Lo sport è un momento di condivisione, di attaccamento alle proprie radici e ai propri valori, vero e proprio maestro di vita. Patrimonio che va tutelato. Il calcio è la metafora della battaglia che stiamo combattendo: con abnegazione e spirito di squadra si può battere qualsiasi avversario”.

“Le Istituzioni – conclude Sileo – hanno il dovere di tutelare questo immenso patrimonio, pertanto, ho deciso di presentare una mozione che impegni ufficialmente la Regione a sostenere l’attività sportiva del Potenza calcio e delle altre realtà, simbolo della nostra identità e dell’appartenenza al territorio”.

Condividi

Sull' Autore

Giovanni Benedetto

Mi sono occupato per 40 anni prima in Rai e poi in Rai way dell' esercizio degli impianti alta frequenza della Rai in Basilicata. Per vent'anni in qualità di quadro tecnico sono stato responsabile del reparto di manutenzione degli impianti alta frequenza: ripetitori, trasmettitori tv e mf, ponti radio e tutti gli impianti tecnologici connessi. Ho presieduto tutta la fase della swich-off analogico- digitale della rete di diffusiva della Basilicata. Nel 90 per tre mesi come tecnico della Rai Basilicata ho lavorato al centro , ibc, di Saxa Rubra, per inoltrare i segnali televisivi e radiofonici provenienti dai dodici stadi accreditati ai mondiali 90, attraverso i ponti radio e i satelliti in tutto il mondo. Fuori dal mondo produttivo, mi sento un cittadino libero e curioso, che osserva con attenzione la realtà che mi circonda. Attento al comportamento della politica e delle istituzioni e alle decisioni che esse assumono e che incidono sul nostro destino , sensibile ai fenomeni e ai cambiamenti che attengono la nostra società: comprese le virtù e le miserie che essa esprime; sempre raffrontando il presente col passato per schiarire meglio la visione del futuro.

Lascia un Commento