Spirale di severo maltempo sull’Italia

0

Il maltempo anche se in modo non uniforme flagellerà molte regioni del bel paese, infatti, un intenso canale di aria fresca continuerà a mantenere nei prossimi giorni una circolazione atmosferica molto instabile. Due distinte perturbazioni interesseranno nella prossima settimana dapprima il centro sud, dove avremo anche fenomeni di forte intensità soprattutto sulle zone joniche e, successivamente le regioni settentrionali, dove a quote non molto alte per il periodo, cadranno abbondanti nevicate.

Nel cuore del Mediterraneo è prevista addirittura la formazione di un ciclone, con un minimo barico che potrebbe portarsi sotto i 985 hpa che, genererebbe una intensa ventilazione. A tal proposito non escludo, a ridosso delle coste, la formazione di trombe marine che se a contatto con la terra ferma potrebbero causare ingenti danni.

Questa pericolosa trottola scaturirà dall’elevato contrasto termico tra l’aria fresca nord atlantica, che si tufferà nel mediterraneo e l’aria calda che lo stesso mare ha immagazzinato fino a pochi giorni fa.

 

Il tempo in Basilicata :

Sulla nostra Regione passeremo bruscamente da un periodo di siccità all’arrivo di piogge eccessive, ad iniziare da questo weekend dove il quadro meteorologico sarà all’insegna della variabilità perturbata.

La giornata odierna sarà ancora piuttosto uggiosa in quanto entro il pomeriggio, su tutta la Regione dovremo tenere gli ombrelli aperti per l’elevato rischio di piogge ed in alcuni casi anche di temporali.

Meglio andranno le cose nella giornata domenicale, quando soltanto al mattino avremo residui piovaschi sulla costa tirrenica, mentre sul resto della Basilicata inizieranno a  prevalere le schiarite.

Questa tregua del maltempo sarà soltanto effimera, perché tra lunedì notte e martedì mattina, la formazione di un vortice di bassa pressione sul Tirreno, darà vita ad un nuovo e più intenso nucleo instabile che raggiungerà da sud la nostra Regione, apportando forti piogge.

Massima allerta per tutto il territorio e maggiormente per il metapontino, dove attualmente i maggiori centri di calcolo meteo, ne evidenziano la possibilità dell’arrivo di veri e propri nubifragi che in poco tempo potrebbero rilasciare anche 50/60 mm di pioggia.

Da mercoledì e per l’intera settimana saranno possibili piogge sparse ovunque, in un generale contesto di grande variabilità.

La persistenza dei forti venti di Libeccio sull’area tirrenica manterranno i mari piuttosto agitati , mentre sul fronte delle temperature, dopo la diminuzione di queste ore, non si avranno particolari scossoni .

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Lascia un Commento