Stadio nuovo e Cittadella dello Sport a Bucaletto

0

di ROCCO PESARINI

 

 

 

E’ passata la campagna elettorale regionale ed è passata anche quella comunale.

Ma il Potenza resta e restano sogni, ambizioni, progetti della Società e, soprattutto, dei tifosi.

Sono mesi ormai che la questione “stadio nuovo si/stadio nuovo no” tiene banco o, quantomeno, occupa una parte, anche importante, dei discorsi e del dibattito in città.

Dalla società arrivano segnali di sfiducia sulla questione stadio mentre, comunque, si pensa a programmare degnamente una nuova stagione che, si spera, vedrà nuovamente il Potenza dire la sua nei piani alti della classifica dopo l’ottimo piazzamento in campionato e l’ottimo risultato raggiunto nei play – off nazionali (solo alcuni torti arbitrali hanno consentito al nostro avversario Catania di sbarrarci il passo verso la semifinale).

Ecco, parola magica: PROGRAMMAZIONE.

Perché si può essere favorevoli o meno all’ampliamento ed ammodernamento dello Stadio Viviani, si può essere favorevoli o meno all’ipotesi stadio nuovo ma, sicuramente, in ogni caso deve esser consentito alla società calcistica del Potenza di poter programmare con serenità la propria attività agonistica negli anni a venire.

Perché senza nasconderci dietro un dito, il Potenza si conferma sempre di più un elemento aggregante di primissimo livello (uno dei pochi in una città spesso divisa su tutto) e costituisce, ovviamente non da solo, un motivo di prestigio, non solo a livello calcistico ma anche di immagine in tutta Italia.

Ho preferito non affrontare questo discorso in campagna elettorale per evitare strumentalizzazioni e polemiche delle quali ho fatto volentieri a meno.

Ma ora le elezioni tutte son passate ed è giusto lavorare per garantire ciò che ho poc’anzi scritto: la GARANZIA DI PROGRAMMAZIONE alla società del Potenza.

Aprioristicamente sarei, laddove sussistano i requisiti tecnici, tecnologici, costruttivi e infrastrutturali, per un ammodernamento ed ampliamento dello Stadio Viviani.

Ma stamattina ho condiviso sul gruppo facebook TIFO POTENZA – il gruppo di riferimento di tutta la tifoseria rossoblu – il progetto (in realtà un fotomontaggio) contenente la proposta di Antonio Nino Pomarico circa la realizzazione del nuovo stadio – da lui intitolato, in onore del nostro Santo Patrono,  San Gerardo – a Bucaletto.

E l’idea, la suggestione, non lo nascondo, mi ha subito intrigato – a dire il vero io e Nino ne avevamo già mezzo discusso qualche tempo fa –.

Alla Cittadella sorta dopo il terremoto del 1980, si sostituirebbe magari la Cittadella dello Sport della quale, ovviamente, il nuovo stadio sarebbe il fiore all’occhiello.

E sarebbe uno splendido segnale di rinascita per un intera comunità.

La Cittadella dello Sport che potrebbe veder sorgere altre strutture sportive e non, posizionata alle porte della città e immediatamente e facilmente raggiungibile sia dalla città che dall’autostrada.

Non so cosa accadrà, soprattutto dopo l’insediamento della nuova Giunta Comunale.

Non so se sarà Viviani o cos’altro.

So però che solo di una cosa abbiamo bisogno, come società e come tifosi: PROGRAMMAZIONE (lo ripeto ancora per riaffermare con forza il punto).

Che si lavori tutti insieme in questa unica direzione.

Condividi

Sull' Autore

Rocco Pesarini

Lascia un Commento