TUTTI PAZZI PER VENOSA

0

E’ certamente da ascrivere a merito di questa Giunta regionale la decisa adesione alla candidatura di Venosa a Capitale Italiana della Cultura, adesione che si è manifestata nell’incontro che il Governatore ha tenuto nella città oraziana per la presentazione del Dossier che accompagna la richiesta di riconoscimento al MIBACT. La città di Venosa ha tutte le carte in regola per emergere in questa selezione, sia per le sue preesistenze storiche e monumentali, sia per la sua “romanità” presente in tutti i rioni, sia per aver dato la nascita al sommo Quinto Orazio Flacco. Ma la selezione non si gioca solo sull’ambiente, sulla caratura archeologico-storico-monumentale di un sito,bensì su una proposta culturale  che esprima il modo in cui una città vuole raccontare se stessa e soprattutto gli strumenti per  esprimere un ruolo nella geografia culturale italiana ed Europea. Matera ci è riuscita, per la grande mobilitazione della sua comunità, per la presenza di un ambiente elevato dal punto di vista culturale, per le sue relazioni istituzionali, ma soprattutto per un programma di coinvolgimento ben costruito che ha permesso ad una città senza il grande retroterra delle città d’arte come Venezia e Firenze di fare la sua parte con dignità e prestigio. Venosa ha fatto tesoro dell’esperienza materana e si è mossa lungo le direttrici apprezzate del coinvolgimento della popolazione, dell’Allargamento del territorio di riferimento, della scelta di temi sociali importantissimi soprattutto in quest’epoca del post virus nella quale si affacciano gli spettri della fragilità sociale, determinata da povertà, difficoltà dei giovani a trovare lavoro, esclusione e solitudine degli anziani. Questo sforzo a presentare l’insieme di un territorio pone in primo piano la bellezza e la forza del Vulture, un territorio baciato da un Vulcano che ha portato fertilità e ricchezza, ricco di boschi,  produttore di vini pregiati, e soprattutto impreziosito da borghi e castelli che ne fanno uno dei luoghi magici dell’Italia. Mettere insieme in un disegno organico tutto questo e offrire spunti per continuare a esportare l’immagine di una Basilicata unica, è un dovere per le Istituzioni interessate. Forse , l’adesione di istituzioni, partiti ed Enti dovrebbe portare ad una politica di promozione turistica incentrata sul territorio di riferimento, tesa a far conoscere il Vulture come luogo di magia, di fermento e di sviluppo. Questo al di là di trasmissioni specifiche che , saranno interessanti, ma che non colgono il grande pubblico. Livorno ad esempio si è messa sulle grandi reti nazionali per promuovere se stessa e la iniziativa , per gli esperti di marketing ,è più che convincente. R.R.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento