MIGRANTI :UNA SISTEMAZIONE PIU’ DIGNITOSA AL CENTRO DI PALAZZO

0

La becera propaganda razzista di questi mesi non è riuscita a scalfire la filosofia dell’accoglienza che ha improntato tutto il lavoro di sottrazione dei migranti allo sfruttamento privato e al caporalato per farne una risorsa dell’agricoltura. Alla fine, grazie anche al cambio di governo, si torna a lavorare per dare una sistemazione idonea , sia pure di tipo emergenziale, ai tanti lavoratori che in questi giorni di raccolta dei pomodori, portano braccia insostituibili senza la paura di essere taglieggiati da un sistema perverso di organizzazione della logistica. 

UTF-8 Progetto finanziato nuovo Centro accoglienza stagionali Palazzo

Continua lentamente lo svuotamento del ghetto di Mulini Mattinelle, Venosa, da parte dei lavoRatori stagionali che si trasferiscono nel Centro Pubblico di Palazzo.In 210 si sono già’ trasferiti mentre altri si preparano, sfidando anche i caporali bianchi e neri che, gestendo le capanne ed il resto possono fatturare in un 2 mesi oltre 500. 000 euro:per un giaciglio in capanna, un pasto, il trasporto ed altro.

Nel centro pubblico, che dovrà’ essere ristrutturato con i finanziamenti della UE di sei milioni sbloccando il procedimento amministrativo ora nei cassetti dell’ufficio tecnico del Municipio,ci sono le bandiere della Ue, dell’Italia e della Regione. 

Si tratta- dice Pietro Simonetti- dell’esercizio dello stato di diritto riconfermato per sottrarre alla schiavitù’ persone ed imprese. 

Questo significa svuotare, sequestrare materiali, abbattere i ruderi e assicurare finalmente alla giustizia anche i caporali bianchi e loro sodali, del sito delle Mattinelle e procedere alla realizzazione del nuovo centro, tenuto conto anche del recente esito della riunione del Tavolo anticaporalato Regionale e del Piano nazionale in fase di approvazione. 
Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi