IL GENERALE AL VALZER DELLE POLTRONE

0

In una Regione che campa alla giornata , l’attenzione delle forze di maggioranza è tutta rivolta alla campagna del sottopotere negli enti  sub regionali.  Su questo fronte si giocano più partite, la più importante delle quali è quella dei prossimi parlamentari. Qui Bardi ha la fortuna di avere di fronte una Lega che all’interno è divisa e che non riesce a fare fronte comune, anche per via di un plenipotenziario salviniano che a Novara è più interessato alle sorti della Regione Piemonte, prossimamente al voto, che a quelle della Basilicata. La riprova di queste divisioni vengono dall’attacco alla nomina fatta dal Presidente Cicala del coordinatore dell’informazione consiliare, un attacco che molti hanno visto come proveniente  da fuoco amico sotto forma di insoddisfazioni fatte filtrare ai giornali. Nomina del tutto legittima, legata alla figura del Presidente, e che è passata dall’Ufficio di presidenza , come prevede la legge e come è sempre stato fatto nel passato. Tra l’altro, la persona indicata ha i titoli giusti per un lavoro che non è solo di informazione ma che riguarda l’immagine del Consiglio e la partecipazione agli eventi. E’ inutile dire che queste divisioni giovano al gruppo di comando della Regione che ha molte cambiali politiche da pagare e che già ha fatto capire che ci sono postazioni prenotate, da Acquedotto lucano ad Egrib , all’Asi di Matera, alla SEL, all’APT.  Da sistemare molti volti noti, dall’ex Senatore Latronico, agli ex deputati Taddei, Pagliuca. Quello che sembrava una operazione già pianificata ha avuto però uno stop con la sortita pubblica di Benedetto per il quale il sottosegretariato concepito come un aiuto ad personam al Presidente non vale una cicca e che a questo punto preferirebbe il Consorzio industriale di Matera con la condizione che dovrà essere lui a condurre il consorzio unificato delle due province, quando verrà fatta la legge. Né sono da prendere sottogamba i tentativi di alcuni amministratori di agenzie e società di rimanere al proprio posto, vuoi sulla base dei risultati, vuoi sulla base di nuove sponsorizzazioni che in una regione piccola non sono difficili da trovare. Insomma   gira e rigira le priorità della politica sono coniugate col verbo avere. Hanno talmente condito di frasi fatte e di retorica la parola cambiamento , che al solo sentirla pronunciare viene l’orticaria. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi