UNO SPETTACOLO ITINERANTE NELLE SALE DEL CASTELLO DEL MALCONSIGLIO DI MIGLIONICO

0

Leonardo Pisani

L’Ensemble Teatro Instabile, accogliendo l’idea dell’amministrazione comunale di animare il Castello del Malconsiglio, realizza uno spettacolo teatrale in un prologo, sei stanze e un epilogo che si replicherà nei giorni 22 e 30 luglio e 6 agosto a partire dalle 20,30. Prezzo del biglietto d’ingresso € 8, € 5 ridotto. Il progetto intende far conoscere le intrigate vicende avvenute nella seconda metà del XV secolo nel Mezzogiorno d’Italia, con il re Ferrante d’Aragona, figlio di Alfonso V il Magnanimo, contrapposto ai baroni detentori di un potere locale presso i propri feudi. Lo scontro tra corona e baronia fu inevitabile allorquando Ferrante palesò la necessità di espandere il demanio regio a danno dei possedimenti e del potere dei baroni. Vicende purtroppo attuali, soprattutto alla luce dell’aberrante e disumano conflitto russo-ucraino. Lo spettacolo è la fase finale di una serie di laboratori attivati a Miglionico e si inserisce in un piano organico dell’amministrazione attenta alla cultura incentivando anche l’aspetto della realizzazione produttiva. Infatti, alcuni esponenti della comunità partecipano attivamente alla rappresentazione dopo un percorso laboratoriale durato alcuni mesi. Altra peculiarità di questa fase finale è la presenza di alcuni attori lucani. Oltre a Giuseppe Ranoia, che ha firmato la drammaturgia e la regia, c’è una conoscenza attoriale e musicale: Erminio Truncellito; Emenuele Asprella, presenza costante di numerosi produzioni, il giovane Manuel Santagata e Angela Nicoletti. Nei panni dell’uomo d’arme di re Ferrante un amico della terra di Lucania e di Miglionico: il rievocatore Vito Maglie dei “Cavalieri de li Terre Tarentine”, esperto in scherma storica e qui anche in veste di attore, suggellando una lunga collaborazione con l’Ensemble Teatro Instabile. Due popolane commentano gli episodi del tempo e sono interpretate dalle miglionichesi Graziella Fattore ed Enza Cinnella. Chiude lo spettacolo un momento coreutico con giochi di fuoco realizzato dalla compagine potentina “Il Centiforme”. Lo spettacolo vede impegnati i giovanissimi Mattia D’Ambrosio, Miriam Manzara, Asia Buono, Carmen Vesia, Margherita Porpora, Frida Triunfo, Simona Bonelli e Rosemary Barletta.

Interpreti e personaggi (in ordine di apparizione)

Mattia D’Ambrosio

Miriam Manzara

Asia Buono

Carmen Vesia

Margherita Porpora

Frida Triunfo

Simona Bonelli

Rosemary Barletta

Angela Nicoletti —————       Giovanna di Trastamara, regina consorte

Manuel Santagata ————       Federico d’Aragona

Erminio Truncellito ———–      Antonello Sanseverino

Emanuele Asprella ————      Antonello Petrucci

Enza Cinnella ——————-      Mariola

Grazia Fattore —————–       Grima

Vito Maglie ———————       Pascasio Garlon Diaz

Giuseppe Ranoia ————–      Ferrante d’Aragona

Bibliografia

Anonimo Ariminese, “La Congiura dei Baroni (1480-1486)” Wroclaw 2018

  1. Fuda, “Nuovi documenti sulla congiura dei baroni contro Ferrante I d’Aragona” in “Archivio Storico Italiano , aprile-giugno 1989, Vol. 147, No. 2 (540) (aprile-giugno 1989)”, pp. 277-345 Casa Editrice Leo S. Olschki s.r.l., Firenze 1989
  2. Petracca, “Le terre dei baroni ribelli” Viella, Roma 2022
  3. Porzio, “La Congiura dei Baroni” Presentata e ritrascritta in italiano moderno da Alessandro Cutolo C.EDI.M, Milano 1982
  4. Porzio, “La congiura dei Baroni”, Introduzione di Fabio Pittorru Prefazione e note storiche di Francesco Torraca Edizioni Osanna Venosa 1989
Condividi

Rispondi