“WEMAPP-SOCIAL”, SPERIAMO CHE CRESCA

0

16977015_10209233832226276_1112096302_nFRANCESCA RAPOLLA

Mentre nel mondo non si fa altro che parlare della scoperta di un nuovo sistema solare da parte della Nasa, in Basilicata la notizia di questi giorni è il lancio di “Wemapp social” applicazione scaricabile gratuitamente dagli store Apple e Android e disponibile come pagina web per gli altri sistemi operativi. Nonostante le applicazioni per mobile non rappresentino più il fulcro dello sviluppo tecnologico in termini di prodotti e servizi, la notizia mi ha entusiasmata e credo di essere stata la prima, dopo Giovanni Albano, ingegnere autore dell’applicazione, a scaricarla.

L’istinto social che mi caratterizzaha fatto si che cercassi, innanzitutto, la pagina dell’applicazione su Facebook, per poter avere una panoramica generale del prodotto. Purtroppo l’unica cosa che ho trovato è stato un profilo privato pieno di articoli delle testate giornalistiche che hanno diffuso la notizia del lancio dell’App negli store.

Non poco titubante ma comunque fiduciosa ho scaricato “Wemapp social(?)”.100x100bb

Registrarsi è abbastanza semplice ma sicuramente sarebbe stato più social e più immediato permettere l’identificazione dell’utente attraverso il suo accountFacebook o perlomeno ritenerla un’opzione plausibile (così come avviene per il 99% delle App in circolazione). Sbagliare nel confermare la password scelta per il proprio profilo è cosa molto probabile poichè la schermata appare statica e la tastiera finisce per coprire il campo in questione, tuttavia, mi ha permesso di scoprire che le notifiche d’errore sono in lingua inglese, un probabile stimolo a perfezionare la lingua per quei potentini poco “international”.

Una volta terminata la registrazione si entra quindi nel vivo dell’App. Si dimostra abbastanza intuitiva ma i meno digitaladdicted potrebbero avere qualche difficoltà a muoversi nel menu: a primo acchitto le funzioni principali sembrano essere quelle situate in basso allo schermo ( “Punti d’interesse”, “Social Locale”, “Io”, “Rubrica”), ma si scopre che in alto a destra esiste un altro menu e in alto a sinistra un ulteriore button attraverso il quale è possibile scegliere i servizi, le attività commerciali, di svago, tempo libero e quant’altro a cui l’utente può essere interessato.

Graficamente si potrebbe fare di più, i colori sembrano essere scelti a caso e, soprattutto, per quanto riguarda la sezione “Io”, all’interno della quale ogni soggetto può creare il suo profilo social(?), buon gusto a parte, non risulta essere a prova di daltonico!L’App lucana promette quindi un’interazione tra gli utenti, pubblica e privata, di informare i cittadini in merito a news, attività, strutture ricettive e chi più ne ha più ne metta. Soprattutto viene definita dagli stessi creatori come “l’applicazione che fornirà informazioni logistiche su Potenza”, in modo particolare riguardo gli orari del trasporto pubblico urbano, la posizione delle fermate dei bus, la posizione in tempo reale degli autobus e i tempi di attesa. In effetti con facilità trovo le mappe della città con le relative fermate a cui si fa riferimento. Peccato che, cliccando su una qualsiasi di queste, le informazioni che ottengo sono le stesse che potrei conoscere leggendo il foglio informativo “Trasporto pubblico – Linee urbane orari e percorsi”. Non c’è rilevazione in tempo reale degli autobus e non è possibile avere una stima reale dei tempi d’attesa in quanto non ci sono gps istallati sui mezzi pubblici della città.

Gerardo Bellettieri, assessore comunale alla mobilità, ha annunciato che il nuovo Piano di Trasporto pubblico locale prenderà il via il prossimo 4 marzo. Forse dovrei essere fiduciosa e pensare che in questa attività di “restyling” si penserà anche a dotare gli autobus dei dispositivi di posizionamento. In ogni caso, bisogna ricordare che le App nascono per rispondere a delle specifiche esigenze, “Wemapp social” rischia di fare tantissime promesse a cui oggi non sa se potrà tener fede.

In una parola: Promettente!

Francesca Rapolla, 25 anni, appassionata di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il marketing, la musica e la fotografia. Laureata in “Comunicazione digitale, Media e Giornalismo”, Social Media Manager precaria. Digital strategist

   

 

 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento