LA PRIMA VOLTA DI WIKI LOVES BASILICATA

0

Luigi Catalanidi LUIGI CATALANI *

La promozione del territorio lucano passa anche attraverso la diffusione del sapere libero. Lo testimoniano meglio di tante parole gli splendidi scatti dei monumenti della Basilicata premiati pochi giorni fa nell’ambito del concorso fotografico Wiki Loves Basilicata. Il concorso regionale, alla sua prima edizione, rientra nel contest Wiki Loves Monuments Italia, che a sua volta è parte del più grande concorso fotografico del mondo, Wiki Loves Monuments.

Il concorso internazionale, a cui hanno partecipato quest’anno più di 10.000 fotografi di tutto il mondo con 275.000 fotografie, è promosso da Wikimedia Foundation, l’organizzazione internazionale non-profit, che incoraggia lo sviluppo e la distribuzione di contenuti liberi e multilingue e gestisce alcuni dei più grandi progetti di collaborazione del mondo, tra cui Wikipedia.

Dal 2012 Wikimedia Italia, associazione per la diffusione della conoscenza libera, promuove l’edizione italiana di Wiki Loves Monuments per contribuire a potenziare la visibilità dei monumenti italiani, coinvolgendo attivamente i cittadini in questa missione. Quest’anno, tra più di 20.000 fotografie, la Basilicata ha piazzato uno scatto dei Sassi di Matera al quarto posto.
Il contest regionale è stato vinto da Aldo Montemarano, autore di uno splendido scatto del Castello Federiciano di Melfi. A lui è andato il premio messo in palio dall’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata, ossia la collezione completa dei volumi Basilicata in tasca. Al posto d’onore si è piazzata una fotografia in bianco e nero di Michele Luongo, che ritrae la Piazza del Seggio di Tito. Al terzo posto uno scatto di Manuele Dellanave dei resti delle colonne di Metaponto.

La giuria, composta da Gianni Lacorazza per l’APT Basilicata, dal fotografo Nicola Figliuolo,dal delegato regionale FIAF Pietro L’Annunziata e dal sottoscritto, in qualità di coordinatore regionale di Wikimedia Italia, ha dovuto scegliere tra ben 750 fotografie, alcune delle quali di pregevole fattura, e tutte visibili su Wikimedia Commons, l’immenso database libero di immagini, audio e video (più di 35.000.000 di file multimediali) legato a Wikipedia.

Intanto già si lavora alla prossima edizione, in programma dal 1° al 30 settembre 2017. L’obiettivo è quello di raccogliere ulteriori adesioni da parte degli enti e delle amministrazioni. In Italia l’uso delle fotografie dei monumenti è regolato dal cosiddetto Codice Urbani e dal successivo Art Bonus, norme che non prevedono la possibilità di fare fotografie di monumenti (comunque tutti fuori copyright) e ri-licenziarle con licenza d’uso aperta (CC BY-SA), senza una precisa autorizzazione da parte degli enti pubblici che abbiano in consegna tali beni o dei privati che ne siano proprietari.

Per partecipare a Wiki Loves Monuments Italia è quindi necessario l’appoggio e il coinvolgimento diretto degli enti pubblici e dei privati, che devono rilasciare l’autorizzazione all’uso delle immagini. L’invito è quindi quello di seguire il buon esempio dato, tra gli altri, dai Comuni di Matera, Melfi, Rionero in Vulture, Tito, Brienza e Montalbano Jonico, e dal Polo Museale Regionale della Basilicata.

Open non è solo una parola alla moda, ma un approccio che, se messo in pratica nelle comunità, nelle istituzioni educative e nelle amministrazioni, può contribuire a costruire un’immagine più ricca, attraente e documentata della Basilicata.

Il sito di Wiki Loves Monuments Italia: http://wikilovesmonuments.wikimedia.it/
La pagina Facebook di Basilicata Wiki: https://www.facebook.com/basilicatawiki/
Il sito di Wikimedia Italia: http://www.wikimedia.it/

La foto di copertina é la foto vincitrice di Wiki loves Basilicata. Melfi, Castello Federiciano, di Aldo Montemarano (opera propria), CC BY-SA 4.0, Wikimedia Commons.

* Luigi Catalani é un bibliotecario professionista, insegna Informatica applicata alle scienze filosofiche, coordina i progetti di Wikimedia Italia per la scuola e l’università e fa parte del gruppo di studio sulla information literacy dell’Associazione italiana biblioteche.

Share.

About Author

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Leave A Reply