IL VENTO AUTODISTRUTTIVO PRENDE FORZA NEL CENTROSINISTRA

0

La cronaca della distruzione politica  del  centrosinistra è ricca di novità ora dopo ora. Ci si muove da tutti i lati per vedere chi riesce a fare più danni , a scavare buche più profonde, a preparare meglio la sconfitta dell’altro. Si è alzato il vento dell’autodistruzione ed è un vento che  segna sempre la fine di una stagione, è il vento dei moribondi. Gli appelli a fermarsi suonano inascoltati, coperti dal rumore del susseguirsi dei colpi che si danno. Oggi scende in campo anche l’ottimo senatore Bubbico e cerca di cucire una operazione ardita che tenga insieme Lacorazza, Chiurazzi, Romaniello. Insomma un centrosinistra due punto zero che riapra l’interlocuzione con tutti i territori ad esclusione di quello di lauria, autoproclamatosi successore di sé medesimo.  Dove può arrivare questa iniziativa? Alla medaglia di bronzo, forse, la terza compagine dopo cinque stelle e destra ma prima di quella di Pittella. L’obiettivo allora non è più la Regione, non è il riscatto del centrosinistra, ma chi resta in campo e chi sparisce . Non si guarda più al territorio, ma a Roma , a quelli che debbono ricostruire l’essenza di una nuova formazione . Si guarda alle politiche, al nuovo corso dopo le europee, mettendo in secondo piano la regione ed i suoi problemi.  Ma come si può premiare una classe politica che è divorata dall’odio, dal rancore, dal desiderio di vendetta, che è piena di cinismo e che  assolutamente se ne frega di un elettorato che chiede uno sforzo unitario, un ravvedimento operoso, un tentativo disperato di fare un passo indietro da parte di tutti i contendenti?. E voglio essere chiaro su questo: chi vince questo braccio di ferro potrà far gioire i  compagni di avventura,  le squadre dei mestieranti della politica, ma ha comunque prodotto uno strappo con la base sociale che non potrà mai essere ricucito. Anche chi resta in piedi è un perdente. E dalle urne forse rischia di salire un corale e definitivo De Profundis per una forza che in venti anni ha saputo dare il peggio di sé. Ravvedetevi , ammnesso che siate ancora in tempo per farlo!! E ,se non lo fate, risparmiateci dopo le discussioni su chi aveva più ragione degli altri. Tutti colpevoli!! Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento