A VIBO PER PUNTARE IN ALTO

0

rocco sabatella

Natale e Santo Stefano di lavoro per le squadre di serie C. Oggi è in programma l’ultima giornata del girone di andata e la squadra di Raffaele sarà di scena sul campo della Vibonese. Una matricola, quella calabrese, al pari del Potenza e che si sta comportando molto bene in questo torneo. Sotto la guida dell’ex allenatore rossoblù Nevio Orlandi, la Vibonese sta regalando grandi soddisfazioni ai propri tifosi e sul proprio campo rimane un avversario molto temibile perché gioca un calcio molto redditizio. A conferma che i dirigenti calabresi sono stati bravi a costruire con intelligenza e senza spese folli un organico con qualità importanti per non soffrire troppo come è successo nell’ultima apparizione in serie C un paio di anni fa. Sono stati confermati i migliori elementi che hanno vinto, attraverso lo spareggio con il Troina, il torneo di serie D e a loro fianco sono arrivati alcuni elementi di esperienza che assicurano alla squadra una buona organizzazione complessiva. Potenza e Vibonese tornano ad incontrarsi dopo sei mesi dall’ultima sfida. Infatti calabresi e lucani, allora allenati da Ragno, giocarono la gara della poule scudetto di serie D e la squadra di Orlandi travolse nettamente i rossoblù. Le due formazioni arrivano alla sfida odierna con due stati d’animo differenti. Il Potenza con il morale molto alto dopo la vittoria e la prova molto convincente offerti domenica scorsa contro la Casertana, la Vibonese uscita con le ossa rotte dal derby esterno contro la Reggina dopo non aver assolutamente demeritato, almeno, nel primo tempo. Per questo il Potenza troverà un avversario molto arrabbiato e desideroso di tornare a fare punti davanti ai propri sostenitori. Allo scopo, in caso di successo, di superare in classifica Franca e compagni che tre giorni fa hanno fatto la stessa cosa grazie ai tre punti ottenuti al Viviani. Al momento  sono 25 i punti del Potenza contro i 23 degli avversari odierni. Ovviamente i progetti della Vibonese cozzano con quelli del Potenza che sono diametralmente opposti. Perché, come si dice in gergo, la formazione di Raffaele vuole battere il ferro ora che è caldo e si presenta sul rettangolo verde di Vibo Valentia con il proposito di puntare, come sempre, a disputare un’altra gara molto propositiva per riuscire nell’obiettivo di ottenere i tre punti.  Impresa sicuramente alla portata dei rossoblù che stanno bene sotto l’aspetto fisico e psicologico e che possono mettere in difficoltà qualsiasi avversario. L’unica contro indicazione potrebbe riguardare di nuovo  il dispendio di energie fisiche cui verrà sottoposta la squadra avendo giocato già tre giorni fa e in previsione della terza partita in otto giorni che si giocherà domenica prossima al Viviani quando arriverà al Viviani un’altra grande del girone, quel Catanzaro che vuole diventare l’antagonista principale della capolista Juve Stabia. Raffaele ha sempre sostenuto che quando ci si trova ad affrontare tre impegni ravvicinati in soli 8 giorni la gara più complicata, dal punto di vista fisico,  è sempre la seconda, nella fattispecie quella di oggi contro la Vibonese, perché non c’è stato il tempo necessario per recuperare dopo i 90 minuti molto intensi con la Casertana ed anche perché inconsciamente si tende a pensare a quella prossima.  Ma allo stesso tempo il tecnico siciliano, artefice principale della cambio di passo del Potenza dopo l’inizio traballante di campionato, è convinto che le vittorie, nel caso quella con la Casertana, aiutano a dimenticare le fatiche e a permettere di giocare quasi con gli stessi ritmi di quella precedente. Esattamente quello che vuole fare il Potenza oggi. Per l’occasione Raffaele sta meditando un turn over molto giudizioso per presentare oggi una formazione sempre competitiva al massimo. Una mano, in questo senso, gliel’ha data l’ammonizione rimediata da Strambelli domenica scorsa che ha fatto scattare la squalifica per il fantasista barese che quindi si può concentrare sul Catanzaro. Ovviamente Raffaele conosce perfettamente la situazione fisica dei suoi giocatori e sa quali di essi potrebbero avere la necessità di rifiatare oggi. Anche se complessivamente tutti stanno bene e sono disponibili. Compreso anche Antonello Giosa al quale serve comunque  rifrequentare le gare ufficiali per cominciare a trovare il ritmo gara. Volendo fare una previsione sulla formazione, crediamo che Ioime, Sales, Di Somma, Emerson, Giron, Piccinni, Dettori, Coppola, Guaita, Franca,  Genchi  potrebbero scendere in campo dall’inizio mentre Matera, Coccia, Panico, Matino, Salvemini, Pepe e Giosa sono pronti a dare il cambio, a seconda delle necessità della partita, a quelli che ne avranno maggiorente bisogno. Senza troppo pensare alla gara con il Catanzaro, ma nella convinzione di fare un’altra grande partita e migliorare ulteriormente la già buona classifica. Per par condicio, anche la Vibonese ha uno squalificato e precisamente l’attaccante Allegretti che potrebbe essere sostituito da Melillo. Per il resto Orlandi sembra intenzionato a dare fiducia alla stessa formazione che ha perso a Reggio Calabria e che ha una voglia matta di riscattarsi, fidando molto sulla vena dei due attaccanti Taurino e Bubas per scardinare il dispositivo rossoblù. Inizio della partita è previsto alle ore 17,30. 

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento