Anna Terlimbacco presenta il suo ultimo libro.

0

 

Il filo invisibile e il petalo smarrito

 

In prosa poetica racconta di un amore sofferto, l’ultimo lavoro di Anna Terlimbacco.

L’autrice lucana presenta giovedì 17 maggio – con inizio alle 18 – nella sala Laura Battista della biblioteca Tommaso Stigliani a Matera il racconto: Il filo invisibile e il petalo smarrito. La presentazione, moderata dalla giornalista Sissi Ruggi, sarà arricchita da alcuni momenti musicali affidati alla voce della stessa Anna Terlimbacco. L’incontro è organizzato in collaborazione con la biblioteca Tommaso Stigliani e la Libreria Di Giulio di Matera.

Il filo invisibile e il petalo smarrito è una “fiavola”, come la stessa Terlimbacco ama definire i suoi racconti. Metà fiaba e metà favola, il volumetto regala il bozzetto di una nuova e intrepida figura femminile: “quella tale di stoffa proverbiale che Georgette qualcuno volle chiamare”. Georgette, aiutata da Asola e Bottone e incurante di Clessidra che “si svuotava la testa e si riempiva la pancia”, riuscirà a tessere il delicato filo che le permetterà di ritrovare il suo Cucirino.

Una storia che, come scrive nella postfazione Oreste Lo Pomo, “dietro l’apparente semplicità, disvela un’indiscussa conoscenza dei meccanismi poetici e degli schemi tradizionali della favola di Propp”.

Lucana di Miglionico dove attualmente vive, Anna Terlimbacco ha conseguito la laurea in Scienze della comunicazione a Roma, all’Università “La Sapienza” e, appassionata di musica e danza fin da bambina, la laurea di I Livello in discipline musicali, scuola di canto jazz, al conservatorio di musica di Frosinone. Esordisce come autrice nel 2010 con Nel diario di Elamef, del 2011 è La ragazza di Teverò, entrambi i libri sono editi da Statale 11. Nel 2012, per Caosfera edizioni, pubblica La principessa dalle scarpe di carta. Il filo invisibile e il petalo smarrito è il suo ultimo racconto, sempre per i tipi di Caosfera

Share.

Sull'Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento