ASSENTE CICALA, PIRO TENTA IL GOLPE: SIAMO ALLA GUERRA DI STRADA

0

La guerriglia pseudo politica nei dintorni di via Verrastro si è spostata adesso nei corridoi del consiglio regionale, con iniziative che sarebbero esilaranti se non offrissero lo spaccato della miseria morale in cui la massima Istituzione rappresentativa regionale è finitA. Approfittando dell’assenza del presidente Cicala, il vicepresidente Piro si è spinto a convocare, senza alcuna autorizzazione del presidente, l’Ufficio di presidenza, motivando il gesto con la necessità di non interrompere l’attività istituzionale a causa della “prolungata”assenza del presidente.Sarebbe poca cosa questo gesto, se l’ordine del giorno non fosse tutto incentrato sulla messa in stato di accusa del presidente Cicala per la mancata assegnazione dei fondi ai gruppi e alla commissione e l’audizione dei collaboratori che stanno subendo questo disagio. Ma per completare l’iniziativa, che sa di vero e proprio blitz, nella convocazione sono stati inseriti due provvedimenti di natura prettamente politica: la nomina del nuovo direttore generale e la nomina del nuovo capo ufficio stampa., cioè argomenti sui quali non si può certo deliberare in assenza o contro la volontà del presidente.Non so se i componenti dell’ufficio di presidenza, sopratutto quelli della minroanza, parteciperanno a questi lavori. E’ probabile che per dignità se ne stiano fuori all’insegna di “ queste pagliacciate sbrigatevele voi”, ma è anche plausibile che nell’intento di rendere plateale l’ingovernabilità cui questa maggioranza sta sottoponendo le istituzioni,possano non far mancare la loro presenza, dando fiato a quello che ad occhio e croce si presenta come un gesto di una gravità estrema. Non sappiamo se Bardi riesca anche stavolta a mettere una pezza per coprire l’ennesimo strappo, ma è certo che ormai si gioca assai sporco, con modalità da lotta di strada.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi