Cattedrali nel deserto e musicisti senza lavoro

0

 

Antimo Di Geronimo

 

 

Oggi alle 19.00, all’Auditorium del Conservatorio di Potenza, il violoncellista lucano Stefano Bruno terrà un concerto da solista con l’Orchestra filarmonica di Odessa. Suonerà le: “Variazioni Rococò” di Tchaikovsky. L’orchestra eseguirà anche la VII di Beethoven. La cornice architettonica è eccezionale. Secondo quanto riferisce il sito Potentia review, tre ricercatrici francesi, Marie-Laure Boulet, Christine Moissinac e Francoise Soulignac, che hanno scritto nel 1990 un libro sugli Auditorium migliori e più belli di tutto il mondo (Auditorium, Le Moniteur Editions, Francia), ritengono che l’Auditorium del Conservatorio di Potenza sia uno dei 14 più belli del mondo. La sala da concerto del Conservatorio fa il paio con un altro gioiello ubicato nel cuore della città: il teatro “F.Stabile”, progettato da un allievo del Vanvitelli e ricostruito dopo il terremoto del 1980. La nostra città vanta anche un Conservatorio che, per dirla con il direttore, Felice Cavaliere, ha un corpo docente di prim’ordine. E c’è da credergli, considerato che alcuni degli allievi di questo conservatorio hanno ottenuto ed ottengono prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale.

Dunque, abbiamo gli spazi per produrre musica ed abbiamo i musicisti. Ma a Potenza non c’è un’orchestra stabile e non esiste un’impresa o un’istituzione che siano in grado di dare una prospettiva di lavoro ai musicisti che il Conservatorio di Potenza sforna in quantità industriale da più di 50 anni. E chi tra questi non riesce ad ottenere una cattedra in qualche scuola resta disoccupato. A meno che non si faccia la valigia e tenti la fortuna altrove.

Va dato atto all’assessore Roberto Falotico, all’Amministrazione comunale, alla politica in senso lato e alle associazioni del settore, prima fra tutte l’Ateneo Musica Basilicata, di avere cercato di valorizzare i musicisti locali. Ma si tratta di situazioni sporadiche che non risolvono il problema di fondo. La musica è uno dei modi in cui si manifesta la bellezza, ma è anche un lavoro come tutti gli altri. E i tanti giovani che vi si dedicano nella nostra città e nella nostra regione meritano di avere una prospettiva di lavoro stabile anche qui da noi.

La politica ha il dovere di creare le condizioni per consentire la nascita di un’orchestra stabile, anche nella nostra città, trovando i fondi necessari e tenendo bene a mente che la creazione di attività e posti di lavoro in questo settore potrebbe costituire un importante attrattore, utile anche al rilancio del centro storico e delle attività economiche della nostra città e della nostra regione. Magari destinando una fetta consistente delle royalties del petrolio, così da risarcire almeno in parte la comunità dei danni ambientali causati dalle estrazioni.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento