UN CENTRO INTERNAZIONALE DI STUDIO DEI DIALETTI

0

franco mollicaUn Centro internazionale di studi dialettologici che diventi punto di riferimento per la ricerca linguistica in Europa, una sorta di piccola ‘accademia della crusca’ per il dialetto.E’ questa la proposta lanciata dal presidente del Consiglio regionale, Mollica al quinto congresso internazionale di dialettologia ” Dialetti: per parlare e sentire” tenuto in Basilicata , e precisametne a Potenza, Lauria e Vaglio. Ai lavori oltre all’Università di Basilicata presenti i prestigiosi Atenei di di Oxford, Cambridge, Stoccolma, Pisa e Milano a dimostrazione che l’importanza di queste ricerche viene riconosciuta oggi dal più avanzato mondo scientifico internazionale..“In questi anni  la Basilicata è stata e continua ad essere un laboratorio naturale per lo studio delle lingue e sarebbe veramente un grave danno culturale consentire la perdita di questo patrimonio. La nostra terra,  ha osservato Mollica, quale punto di congiunzione e di passaggio tra Oriente e Occidente attraverso la via Popilia e altre importanti vie di comunicazione, rappresenta il filo conduttore di queste giornate di studio. In questa logica, è indispensabile che la Regione sappia, sempre di più, valorizzare forme di cultura come il dialetto che altro non è che la costruzione e ricostruzione della nostra identità lucana. E bisogna farlo anche e soprattutto attraverso l’attuazione di strategie che lo tutelino”.A questo proposito il presidente ha fatto riferimento alla legge regionale n. 27 del 2015 in materia di patrimonio culturale, finalizzata alla valorizzazione, gestione e fruizione dei beni materiali ed immateriali della Regione Basilicata “affinché il dialetto venga tutelato come bene da conservare e valorizzare”. In questi anni l’Università di Basilicata, ha ricordscuola_dialettoato la prof.ssa Patrizia del Puente, sta lavorando al progetto Alba (Atlante dei dialetti della Basilicata) iniziato nel maggio 2007, definendolo “un’iniziativa di altissimo livello scientifico in cui la Regione ha da sempre creduto e che ha il merito di concentrare l’attenzione sulle nostre radici linguistiche e, quindi, storiche. E’ evidente che mettere su in Basilicata un centro internazionale di studi sui dialetti permetterebbe alla Basilicata di  essere al centro di quella che Mollica ha chiamato “la lingua degli affetti, delle cose che appartengono ad una terra e non ad un’altra, che legano le generazioni tanto quanto il sangue”. 

 

 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi