COMUNALI A POTENZA, CARTA BIANCA ,IL COMPITO È MOLTO DIFFICILE

0

L’ingresso in competizione della lista dei cinque stelle al Comune di Potenza, lista tenuta in sospeso per una settimana da Di Maio, non convinto della capacità competitiva della rappresentanza potentina (“ meglio non partecipare che fare brutte figure”, un concetto poco decoubertiano, in verità) forse potrebbe evitare che Guarente con le sue sette liste ( l’ottava è in frenetico assortimento) si metta la fascia tricolore al primo turno . Sarebbe il vero colpo di scena in una competizione che fino ad ieri appariva dall’esito già scritto. Il condizionale però è d’obbligo in un movimento che ancora non ha smaltito i postumi della sconfitta regionale e soprattutto non riesce a trovare unità su niente. Si attendono le nuove regole, in un clima assolutamente sotto tono, quasi  come chi aspetti che passi “a nuttata”.   Non so se la lista stellata, capeggiata da Falconieri, riuscirà a portare un po’ di vivacità, ma è evidente che, se fosse determinante nel portare la competizione al ballottaggio, sarebbe di per sé una vittoria non da poco. All’esercito di candidati del centro destra ( sette liste che vanno da la Potenza Civica di Guarente, a Forza Italia a F.lli d’Italia ( nella quale Caiata si mette in prima persona, dopo il trasferimento armi e bagagli al servizio della Meloni che gli ha assicurato un radioso futuro politico nella nuova formazione con Toti e compagni) a idea ( che raccoglie consiglieri usciti dal Pd da Meccariello alla Sagarese ) e dai Popolari Uniti ( Calò) il cui leader Sergio Potenza , emulando il Sindaco De Luca, ha sbattuto la porta al  Centrosinistra e alle astruse strategie di Speranza, abbandonando la competizione comunale, si contrappongono 4 liste del centrosinistra in sostegno della Bianca Andretta, la carta tirata dal mazzo  per tenere unita la compagine: una lista dei progressiti capitanata da Iudicello, una dell’ex assessore Pergola , una del pd e una del candidato Sindaco denominata Carta Bianca, che mai titolo fu più azzeccato per coloro che mandandola in pista hanno detto “ fa tutto tu”. Dovrebbe fare il miracolo di arrivare al ballottaggio, ma l’hanno mandata a combattere con un esercito che non sta in piedi dalla stanchezza. Lei confida sul voto disgiunto che anche da settori del centro destra potrebbe arrivare. Ma a confidare sullo stesso meccanismo c’è anche la sinistra di Basilicata Possibile, con un entusiasmo che non si vedeva da tempo da quelle parti: due liste in appoggio al prof. Tramutoli, che potrebbe essere la vera sorpresa se riuscisse ad arrivare al ballottaggio fino a immaginare una situazione uguale e contraria a quella verificatasi cinque anni fa. Un po’ difficile ma non impossibile con il voto disgiunto. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento