CONCESSIONI BALNEARI: GLI UFFICI PIU’ REALISTI DEL RE

0

I balneari lucani hanno vinto la loro battaglia contro la burocrazia regionale, una delle poche ad intestardirsi nel non interpretare in maniera favorevole  le scappatoie normative offerte dalla giurisprudenza per allungare di quindici anni la concessione delle autorizzazioni per gli stabilimenti balneari. In altre regioni hanno fatto a gara , tra Comuni e Province, a chi buttava il cuore oltre l’ostacolo, ma dalle parti di matera e da quelli di potenza, la burocrazia non ha voluto tuffarsi in un mare che considerava agitato. Alla fine, c’è voluta l’emergenza Coronavirus per  far inserire dal governo quel comma particolare che metteva tutti a tacere ed offriva una possibilità certa di operare per una concessione quindicennale. Ne hanno parlato in Commissione consiliare, alla terza, nella quale l’assessore Merra non ha nascosto che  l’atteggiamento degli Uffici  ha rappresentato un ostacolo insormontabile e che ci è voluta una iniziativa nazionale per sbloccare la situazione. “C’è stato un dibattito acceso tra la parte politica e gli uffici che ritenevano ci fosse conflittualità tra la norma nazionale e quella europea. Per quanto mi riguarda, dopo l’attività ricognitiva, si può procedere alla estensione delle concessioni, però ritengo che anche gli uffici, visto il dibattito accesso di questi due mesi, debbano dare un resoconto del loro operato”. Quanto al da farsi, l’assessore pecisa di aver “dato indicazioni precise all’Ufficio – ha detto Merra – rispetto alla necessità ed obbligo di dare seguito alla delibera già in essere. Abbiamo elaborato direttive dipartimentali per l’avvio di una ricognizione che consentirà alle aziende turistico balneari di beneficiare, entro l’estate, dell’estensione delle concessioni demaniali marittime previste dalla legge nazionale di bilancio per il 2019, la numero 145/2018 che al comma 683 ha prorogato per altri 15 anni, vale a dire fino alla fine del 2033, la durata delle concessioni in essere al 1° gennaio 2019. L’ufficio demanio marittimo ha inviato alle aziende una lettera per produrre, entro dieci giorni, la documentazione propedeutica alla concessione demaniale. Sull’argomento sono intervenuti, oltre al presidente Quarto anche i consiglieri Braia, Sileo e Acito. In particolare Braia ha sollecitato una audizione anche alla presenza dei responsabili degli uffici, mentre la Sileo ha ribadito il sostegno della Lega agli operatori balneari stigmatizzando “il grave ostracismo da parte degli uffici che, pure in presenza di norme e alla luce della attuale situazione di emergenza covid-19, non hanno ottemperato all’ applicazione della legge”.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento