CONCORSI A TUTTA BIRRA, MA LA BASILICATA E’ BLOCCATA DALLA CORTE DEI CONTI

0

Concorsi per centoventicinquemila posti, lo Stato si muove  le Regioni o si muovono in ordine sparso o, come la Basilicata, sono bloccati da vicende vecchie mai definite. Andiamo con ordine: Per la scuola è in corso un concorso straordinario per 32mila posti di lavoro. Altre due selezioni sono state bandite (il concorso ordinario per la secondaria di primo e il concorso ordinario per infanzia e primaria da 13mila posti).  Altre cinque selezioni saranno pubblicate a breve. Più di diecimila posti riguardano concorsi per il ministero della Salute. Uno di questi riguarda 9.600 assunzioni e si riferisce al Decreto Rilancio per gli infermieri di famiglia. Altri 9.300 posti sono per concorsi banditi dal ministero della Giustizia, (2.700 posti riguardano i cancellieri ). Le nuove selezioni di personale comprendono altri dicasteri: il ministero dei Beni culturali (1.052 posti per vigilanti), ministero dell’Economia (550 posti in totale nelle Ragionerie territoriali), ministero delle Politiche agricole (cinque concorsi per 140 posti complessivi). Ricordiamo poi che il Decreto Rilancio ha previsto oltre tremila posti di lavoro per ricercatori, attraverso un bando che sarà pubblicato prossimamente. Seguono la Banca d’Italia (105 posti da assistente), la Corte dei Conti (52 posti da impiegato amministrativo), l’Istituto nazionale della previdenza sociale (360 posti tra due concorsi). Le Regioni invece vanno in ordine sparso. c’è chi li sta facendo, la Campania e la Puglia, c’è chi ancora non si è messo sui nastri di partenza. Perfino il nuovo contratto si fa attendere, dopo che tutti gli altri comparti sono stati liberati da un  Governo che per gli apparati statali  corre e per gli altri rimane al palo. La Basilicata ha un piano triennale di assunzioni che non porta avanti perchè deve prima rispondere ai molti rilievi posti dalla corte dei Conti, sulle spese per il personale, sulla posizione della dirigenza ex comunità montane, sul liite dell’assunzion e dagli esterni e cose di questo tipo. Roba vecchia ma che pesa come un macigno . Questo è il motivo per cui anche alcune selezioni fatte(vedi il coordinatore dell’ufficio legale, o la mobilità assentita ad un dirigente dei trasporti non si trasformano in contratti di lavoro, salvo quello del capo di gabinetto che forse è riuscito a scontare una eccezione per via del rapporto fiduciario dell’incarico  e della emergenza pandemica che non può privare un Governatore di un dirigente del genere. Sarà così, ma rimane il fatto che , per come è messa la situazione, la regione dovrebbe fare i salti mortali per coprire quanto prima i vuoti che ci sono in organico dove mancano più della metà dei dirigenti di ruolo e si va con gli interim dati ai dirigenti generali, cosa alquanto discutibile visto che le funzioni e le responsabilità tra i due livelli sono diversi. la situazione è davvero brutta, ed è il caso di dire che così non si può andare avanti  e il via libera deve comunque arrivare se non vogliamo perdere anche questo treno.  Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi