CORRUZIONE NELLA SANITA’, LA CAMERA DICE BASTA

0

Al fine di prevenire e contrastare fenomeni corruttivi in ambito sanitario il Governo è impegnato a  predisporre tutte le misure necessarie per applicare il piano triennale contro la corruzione specialmente per ciò che riguarda la rotazione dei dirigenti e dei funzionari, poichè‚ ciò costituisce una misura organizzativa di prevenzione della corruzione nell’ambito delle pubbliche amministrazioni, specie per quanto concerne il personale operante in settori esposti a maggior rischio di corruzione. E’ questo il passaggio chiave di una mozione approvata oggi alla camera, a firma del Pd, con l’intento di arginare il vastofenomeno della corruzione in campo sanitario, fenomeno che riguarda vari aspetti, dagli appalti, al confliutrto di interessi, alle “prassi” dui i alcuni medici che confondono pubblico con privato.  L’invito al governo è anche ad “incentivare e promuovere, con la collaborazione delle regioni, ognuno per le proprie competenze, l’adozione da parte delle aziende ospedaliere ancora sprovviste, di linee guida per l’elaborazione dei piani anticorruzione”.La mozione impegna il Governo “a continuare e coordinare con sollecitudine il lavoro globale e sistematico già intrapreso dalle varie istituzioni di lotta alla corruzione, in particolare nel settore sanitario; al fine di prevenire, e contrastare fenomeni corruttivi in ambito sanitario, a diffondere ed incentivare con tecnologie e con metodi innovativi l’utilizzo degli open data, la semplificazione di tutte le procedure. Altro impegno è “a predisporre tutte le iniziative necessarie affinchè‚ siano garantite la trasparenza nei bilanci, la trasparenza dei bandi di gara e di concorso, la trasparenza nei rapporti con il privato, la trasparenza nei tempi di attesa così come previsto nel piano anticorruzione predisposto dall’Agenas” e “a dare piena e completa attuazione alle strategie di trasparenza e informazione contenute nel regolamento europeo sulla sperimentazione clinica di medicinali per uso umano e che abroga la direttiva 2001/20/CE”. Infine il Governo viene impegnato “ad assumere le iniziative di competenza perchè si evitino comportamenti non corretti nell’attività extra e intramoenia” e “al fine di prevenire e contrastare fenomeni corruttivi in ambito sanitario, a predisporre tutte le iniziative necessarie affinchè non si instaurino conflitti di interesse in capo ai gestori di servizi in global service ai quali dovrebbe essere vietato di avere interesse diretto o indiretto nella produzione dei beni oggetto dei servizi interessati dall’appalto”.

Share.

Sull'Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento