I “DEMOCRATICI” PERRINO E LEGGIERI

0

Non mi rallegro né mi dispiaccio della vittoria netta dei 5 stelle nel Sud, semplicemente perché rispetto la volontà del popolo che ha voluto dare un segnale forte di cambiamento e di rinnovamento della sua classe politica. Detto questo mi sembra un po’ eccessiva la richiesta che i due consiglieri Grillini, Leggieri e Perrino, fanno al Presidente della Regione Pittella: di dimettersi in ossequio alla volontà popolare.  Questo automatismo non c’è per legge, a meno che non ne facciano subito una, e cioè che l’Italia intera deve dimettersi perché tutta la sua  politica non pentastellata appartiene al passato. Venti regioni  ( due di queste appena vinte , una dal centro destra e una dal centrosinistra, con i cinque stelle arrivati terzi o quarti),  14 città metropolitane, 95 province o ambiti territoriali, 6400 comuni. Ovviamente tutti dovrebbero dimettersi, ad eccezione di quei due o tre sindaci di comuni guidati dai cinque stelle. Capisco che bisogna battere il ferro quando è caldo, ma qui all’artigianato del ferraio si chiede la soluzione degli altiforni. Come inizio non c’è male.  Fossi nei due consiglieri regionali mi preoccuperei di utilizzare questi dieci mesi che rimangono in cose un po’ più concrete, incalzando per esempio, da subito,  i loro parlamentari ( ed anche gli altri) a far mantenere l’impegno che il Governo  Gentiloni ha preso rispetto al sud, e cioè di garantire, a questa parte di territorio, la quota minima del 34 per cento negli investimenti  e nelle spese correnti. Un movimento che ha fatto il pieno al Sud deve dare segnali precisi, che non è quello di sperare che tutti possano buttarsi dalla torre confidando nel vento forte che sta soffiando, ma di dimostrare, da qui a qualche mese, che loro, gli stellati, sono in grado di fare qualcosa di migliore e di diverso , perché hanno un programma, lo condividono con la gente e propongono cose nuove per questo Sud che tanta fiducia gli ha dato. Un pessimo inizio che è anche frutto di una idea molto ardita della democrazia. ROCCO ROSA

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento