DESTRA E SINISTRA, PER ME PARI SONO

0

Non ho alcuna prevenzione verso coloro che hanno raccolto il maggiore consenso elettorale alla Regione come al Comune di Potenza e spero sinceramente che dimostrino con i fatti quello che hanno detto a parole di voler fare, per la comunità regionale e per quella cittadina. E so bene che un giudizio non lo si potrà dare a breve, ma deve poggiare su atti e fatti i cui effetti hanno bisogno di tempo per rivelarsi. C’è però un punto di partenza che accomuna due coalizioni uguali e contrarie, il centro destra, così come lo abbiamo visto al nord e il centrosinistra, come lo abbiamo visto al Sud. Entrambi queste coalizioni hanno avuto un approccio non ideologico o valoriale al potere ed entrambe hanno operato con lo stesso clichè comportamentale: disporre delle ricchezze pubbliche in direzione del potenziamento elettorale delle compagini o delle persone ; usare la discrezionalità per captare consenso, per aiutare amici o per favorire cricche. Quello che è avvenuto in questi anni al Nord è la fotocopia di quello che c’è stato al Sud, e non è un caso che le mafie hanno aperto gli uffici , lì dove hanno trovato lo stesso habitat, se non migliore. Vale per tutti, rimborsopoli che a Milano si è vestito di mutande verdi , di matrimonio alla figlia pagato con i soldi pubblici, di alberghi a cinque stelle con tanto di amanti e poi giocattoli, tosaerba, bigiotteria, incursioni in negozi di abbigliamento prestigiosi. Esattamente come è successo al Sud, con spese pazze che hanno mersso in luce la pochezza umana di tanti personaggi. Non è una univoca interpretazione di una legge, ma un uso castale delle risorse pubbliche, come se le cose fossero consequenziali.  Questo per le cose piccole, queste per le cose grandi, dal vento, ai grandi appalti.  Venendo al dunque,  direi che il tempo ha dimostrato che le due coalizioni, anche se geneticamente diverse, hanno avuto identici comportamenti riguardo alla politica come amministrazione un po’ privatistica delle risorse pubbliche. Per cui grande sarebbe lo sconcerto di tanti elettori in buona fede nel dover constatare che sono partiti chiedendo ( con i cinque stelle prima e adesso con la svolta di destra) la fine di un sistema e si trovano ad iniziare con un sistema uguale e contrario. Di fronte a queste due realtà che hanno dominato i territori, si era fatto largo il movimento di protesta dei cinque stelle, gridando onestà, vaffanculo ai potenti, l’uno vale uno, via i ladri e i corrotti. Questo movimento portava le vere esigenze di un popolo che sa che per crescere ,l’Italia ha bisogno solo di una pulizia morale profonda e non di olio che ingrassa e sporca i motori della politica. Ma anche esso si è perso per strada, attaccandosi all’ancoraggio delle prime poltrone che ha visto. Avrebbero potuto fare la storia e invece sembrano aver perso l’appuntamento , mettendosi a rimorchio di quel sistema che volevano combattere. rocco rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento