DODICIMILA FIRME ATTENDONO RISPOSTA

0

Il Comitato Parco della Cittá scrive al Presidente della Regione Basilicata, dopo mesi di inutile attesa di una interlocuzione, a seguito della consegna ai suoi uffici di centinaia di lettere firmate dai cittadini di Potenza, l’8 maggio scorso, per richiedere che sorga un’area parco pubblica dove prima c’era la Cip-Zoo. Un’area parco la cui richiesta era stata giá sottoscritta, qualche anno fa, da quasi dodicimila potentini. Cos’altro serve, per ottenere una risposta?

Gentile Presidente,
è passato quasi un anno da quando, insieme agli altri membri del Comitato per il Parco della Città, a tante, tantissime associazioni cittadine, ad artisti e tanti cittadini, abbiamo organizzato un evento denominato “Lettere dal Parco” per sottoscrivere ed inviarle tante lettere per sollecitare la sua attenzione sulla richiesta di trasformare l’area ex-CipZoo in un grande parco cittadino al servizio della Città di Potenza e del suo vasto hinterland.
Un anno di richieste di incontri, un anno anche passato in attesa rispettosa che Lei si riprendesse dal suo malore, che potesse attendere agli impegni politici pressanti che si sono succeduti per motivi elettorali, abbiamo sollecitato il nostro Sindaco e, per suo tramite, Le abbiamo fatto recapitare le tante lettere sottoscritte dai cittadini di Potenza.
Abbiamo atteso con pazienza, con rispetto, ma…..NIENTE !!!!
Capisce bene che, dopo quasi un anno, la convalescenza, gli impegni politici, le difficoltà di gestione della cosa pubblica non possono più essere una scusante per un atteggiamento che, alla luce di tutto quanto sopra detto, sembra essere figlio di una disattenzione alle sollecitazioni provenienti dai cittadini.
Perdoni il tono oggettivamente deluso della lettera aperta che non ha lo scopo di fare una polemica fine a se stessa, né lo scopo di un attacco alla sua persona, ma solo quello di rappresentare plasticamente la delusione di chi, nonostante gli incontri, le sollecitazioni, le iniziative a favore della realizzazione del parco, da troppo tempo attende una risposta.
A nessuno sfugge che gli interessi che suscita quell’area sono tanti, così come nessuno pensa di essere il depositario della verità, ma è anche vero che un’istanza avanzata da così tanta gente, concretizzatasi attraverso un processo autenticamente democratico di partecipazione dal basso, non può essere elusa, magari nella speranza che la gente dimentichi il suo desiderio così ben espresso dalla firma di tanti cittadini.
I meccanismi della politica e la legge di rappresentanza sono chiari e siamo tutti ben consapevoli che la sollecitazione del Comitato e dei tanti cittadini di Potenza e non solo, non rappresenta un obbligo di occuparsene per nessuno, ma è altrettanto vero che lasciar cadere nel dimenticatoio la volontà espressa di oltre 11.000 cittadini del Capoluogo è una tattica che non riuscirà a raggiungere l’obiettivo.
Per quanto Lei non abbia alcun obbligo ad interessarsi alla questione che le è stata così numerosamente e ripetutamente sollecitata è di tutta evidenza che, trattare con tale assoluta noncuranza un’istanza di tanti cittadini, è elemento di profonda riflessione sulla politica in generale e sul suo modo di concepirla in particolare.
Non si offenda Presidente, ma dopo tanti proclami di cambiamento la maniera con cui questa richiesta è stata gestita finora dalla politica è in realtà molto vecchia e sempre uguale, ben diversa da quella che era legittimo aspettarsi da Lei che parlava di cambiamento e rivoluzione.
Aspettiamo ancora, anche se con meno convinzione, una sua risposta, anche negativa se vuole, purché motivata e che contenga una chiara assunzione di responsabilità sui destini che il governa regionale immagine per quell’area così delicata del territorio comunale di Potenza.
Nel rispetto dei ruoli ci attendiamo un gesto di attenzione e sensibilità essendo altrettanto determinati a non rinunciare.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento