ECCO LE DIAGONALI FERROVIARIE DI BASILICATA E CALABRIA

0

Ormai è qualcosa di più di una promessa e anche qualcosa di più di una progettazione a futura memoria: e’ una scommessa che questo Governo sta facendo sul Sud e soprattutto sui territori interni, i più penalizzati dalla storia e dall’economia. E lo fa potenziando la rete ferroviaria infrastrutturale, dopo che con la autostrada del Mediterraneo e la jionica ha messo a punto i collegamenti autostradali Nord-Sud. Il punto che ci interessa sono le due diagonali in grado di aprire i territori più interni di Basilicata e Calabria. Il primo riguarda la realizzazione della  Brindisi-Taranto-Metaponto-Potenza-Salerno un progetto di forte potenziamento dell’esistente in grado di ospitare agevolmente i treni di alta velocità, il secondo riguarda il prosieguo della stessa tratta a Sud di Metaponto fino a Sibari e la conseguente diramazione per una seconda diagonale Jonio Tirreno che da Sibari, taglia la Calabria al di sotto del Pollino e si porta a Paola. Finora, grazie alle anticipazioni del sottosegretario Margiotta, si sapeva solo dei soldi messi per la progettazione della Taranto-Potenza-Salerno, ora si va definendo il progetto delle diagonali del mezzogiorno con nuovi particolari. Ad interessarsene c’è dal lato del Governo il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Mario Turco, sottosegretario  con delega alla programmazione economica e agli investimenti,  e dall’altra la struttura di Investitalia, insieme a Rete Ferroviaria. Come si diceva in altri articoli non saranno linee ad altissima velocità, ma che possono far viaggiare i treni a duecento all’ora, cosa di non poco conto se si pensa a tracciati particolarmente difficili come quelli lucani e calabresi. Si cambieranno i binari , si procederà al potenziamento dell’automazione e dell’elettrificazione, si faranno lavori nelle stazioni per consentire un miglior smistamento dei treni e una maggiore sicurezza.  Investitalia  ha in animo di presentare il progetto delle Diagonali al Governo affinchè lo candidi all’interno del Recovery Fund, ben sapendo che da anni la Comunità Europea rimprovera all’Italia uno scarso interesse per il Sud. La spesa dovrebbe aggirarsi sui 7 -8 miliardi. Come si sa Investitalia è la struttura voluta dal premier Conte per l’affiancamento sui grandi progetti. Dall’anticipazione fatta dal giornale on line huffington post alla base dell’iniziativa c’è la volontà di collegare tre mari, cioè Ionio, Adriatico e Tirreno. E questo per bilanciare un sistema ferroviario che oggi privilegia le dorsali, quella adriatica e quella tirrenica, lasciando isolate tantissime città, piccole e grandi, che si trovano all’interno.  ROCCO ROSA

FOTO TRATTA DA HUFFINGTON POST

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento