FESTIVITA’ NATALIZIE CON MALTEMPO

0

La penisola si appresta a vivere una fase di maltempo dalle caratteristiche invernali soprattutto al centro nord. Un primo assaggio si avrà tra Natale e Santo Stefano con la neve che farà la sua comparsa sui rilievi, mentre il secondo passaggio perturbato è atteso tra domenica e lunedì con abbondanti nevicate sulle pianure del nord oltre che naturalmente su tutti i rispettivi rilievi. Le condizioni meteo inizieranno a peggiorare proprio nel giorno di Natale, quando l’arrivo di aria fredda dal centro Europa, permetterà alla neve di imbiancare i rilievi centro settentrionali a partire da quote medie.  Al sud sarà un giorno di attesa condito da cieli grigi ma con poche piogge e per lo più confinate al settore tirrenico. Le stesse, invece, saranno realtà nella giornata di Santo Stefano. Il clou del maltempo, comunque, lo vivranno le pianure del nord tra domenica e lunedì allorquando saranno imbiancate da uno spesso strato nevoso. La prossima settimana, infine, vedrà l’instabilità protagonista su molte regioni con altre occasioni per pioggia e neve.

Il tempo in Basilicata :

Natale : un flusso di correnti umide ed instabili da sud ovest determinerà deboli precipitazioni a partire dalle zone tirreniche, in spostamento verso il centro della Regione.  Il materano e le zone joniche, maggiormente protette dall’appennino,  vedranno soltanto un po’ di nuvolosità. Clima ancora mite per venti moderati occidentali.

Santo Stefano :  la depressione si muoverà abbastanza rapidamente verso il meridione, portando una intensificazione del maltempo sulla Basilicata. Ci sarà occasione per moderate piogge, mentre la neve dovrebbe fare la sua comparsa dal pomeriggio, ma soltanto a quote prossime ai 1200/1400 metri. Il vento soffierà forte, provocando l’innalzamento del moto ondoso dei mari.

 

Domenica :  gran parte del settore centro occidentale della Regione, a partire da quote di bassa montagna, potrebbe svegliarsi imbiancato e con le ultime deboli nevicate che non dovrebbero spingersi sotto i 700/800 metri di altezza. Il limite della neve sarà molto ballerino in quanto l’aria fredda si mescolerà con quella più calda preesistente, giocando brutti scherzi ai sogni fanciulleschi per molti di noi di vedere la impagabile magia della dama bianca. Nel prosieguo della giornata forti venti settentrionali spazzeranno vie le nubi ma faranno però crollare le temperature nelle ore notturne di alcuni gradi sotto lo zero.

Auguro a tutti i lettori un sereno Natale 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Rispondi