GIOCARSI TUTTO SULL’ULTIMA CARTA

0

Ancorchè parzialissime , le elezioni sarde hanno detto che un Centrosinistra veramente unito può ancora competere e può, in determinate condizioni, anche farcela. Ma l’unità trovata in Sardegna è una singolarità per ora non esportabile ,né a Roma, dove si sgomita col sorriso sulle labbra e il pugnale dietro la schiena, né tanto meno a Potenza dove la classe dirigente di sinistra ormai sembra una pluriclasse, ognuno con il suo programma personale e politico diverso dall’altro.  Uno spettacolo di disunione che ha avuto il suo canovaccio in una legislatura regionale nella quale le due anime della sinistra, Pd e Leu, sono stati sempre muro contro muro e che sta avendo il suo epilogo con due formazioni che si faranno una rabbiosa concorrenza  al solo scopo di consegnare la vittoria agli altri. Le condizioni di questo scontro sono inenarrabili: da un lato una legislatura nella quale il Governatore ha messo, sbagliando, a pane ed acqua tutta la sinistra, dall’altro la sinistra che ha fatto della testa del governatore il suo trofeo politico non di oggi.  Ci sta tutto in questa lotta di potere, salvo che si è superato anche quel minimo di decoro e di dignità che dovrebbe salvare le persone rispetto al loro ruolo politico. In questa circostanza, con un Governatore inabissato fino alle spalle nelle sabbie mobili di una vicenda giudiziaria  che è paradigma di un sistema dal quale nessuno si può chiamare fuori, ci si è spinti a voler usare quella testa che appena fuoriesce dal fango come appoggio per poter superare la crisi di una compagine e uscire dalle sabbie mobili. Alzi la mano chi è senza peccato.  Con questa lettura della situazione., dove appare ovvio che l’agnello  non ami la Pasqua e si ribella alla vigilia, si va avanti senza guardarsi e senza parlarsi, fino a potere dare per scontato che alle regionali ( destra e cinque stelle ringraziano), ci saranno due compagini di centrosinistra, il cui pronostico è sfavorevole , almeno alle condizioni di partenza. Oggi come oggi, con un 5 stelle che viaggia intorno al 36 virgola qualcosa e con un centrodestra che si muove intorno al 31, il centrosinistra gioca una partita in una posizione anomala ,con due piedi che si scalciano a vicenda, rendendo improbabile la corsa. Però  questa battaglia all’ultimo sangue può diventare anche lo spettacolo più avvincente di questa primavera : tutto dipenderà dalla capacità di definire gli schieramenti e di fare le liste. In certe serate di gioco capita che uno alla disperazione , metta sull’ultima carta l’intera fortuna in gioco. Normalmente perde, ma  le eccezioni ci sono . Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento