GIRO D’ITALIA, UNA TAPPA CHE E’ ENTRATA NEL CUORE DEGLI ITALIANI

0

Mettiamo da parte l’ironia dei potentini per questa città che improvvisamente ha ritrovato le strade asfaltate. E’ sempre stato così, nel senso che ad ogni grande evento, giro d’Italia, oppure la visita del presidente della repubblica o quella del Papa, o quella di Colombo diventato Presidente del Consiglio,  hanno sempre obbligato questa città a persentarsi pulita ed ordinata, come succede nelle case dei poveri quando arriva un ospite. Auguriamo solo che passata questa nuova emergenza finanziaria, la città possa prendere un suo ritmo di buona normalità , con I servizi che funzionano, la pulizia che funziona e il verde che viene mantenuto in ogni stagione  dell’anno. Vogliamo solo dire che, per chi ha una bella età e che di arrivi di tappa ne ha visti tanti a Potenza, questa edizione del giro è stata un successo della Basilicata che ha potuto, grazie anche ad una bella impostazione della trasmissione Rai, mostrare le sue bellezze, le sue antichità, i suoi panorami mozzafiato e sopratutto il suo verde immenso e immacolato. E’ stata una lunga passeggiata nel verde, o meglio una lunga cavalcata sulle montagne russe, fra salite,discese senza respiro, e paesaggi stupendi , che la riprese dall’elicottero hanno reso suggestive e spettacolari. Per quanto riguarda la città capoluogo, è da lodare quanti hanno scelto un percorso che praticamente ha attraversato il cuore della città. E’ la prima volta che Potenza diventa una tappa nella tappa, con dieci chilometri finali trasformati in una stracittadina, con salite che, alla fine di una corsa di 200 kilometri circa hanno richiesto un ulteriore pesante sforzo muscolare, sopratutto in via degli oleandri o in via vaccaro. E per la prima volta il giro non ha “toccato” Potenza ma ha vissuto un pomeriggio intorno a Potenza, presentandosi come uno spettacolo per tutta la città. Ho seguito per televisione l’intera tappa, già dalla partenza di Diamante, e posso solo dire che già a partire da Maratea e Trecchina, si è notata la peculiarità di una regione che si muove intorno alle montagne, con persorsi  di grande difficoltà tecnica e con una alternanza di salite e discese. Non è un caso che è stata la prima tappa a segnare una selezione . Quando Bardi dice di investire nel Giro , c’è da prenderlo in parola, perchè questa tappa di oggi si è stampata nella mente di molti italiani e di molti stranieri. Ecco, indipendentemente dal protagonismo della città, che qui va lodato, tappe come queste, ben studiate anche dal punto di vista dell’effetto promozionale, possono entrare degnamente nel piano di marketing di questa regione. Onestamente, è stato tutto al di sopra delle più rosee previsioni, tanto per rimanere al colore del giro. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi