GIUSTIZIA VERA E RISPETTO DEI DIRITTI, NON PULIZIA SOMMARIA

0

Anche se qualcuno si affanna a trovargli delle incongruenze o delle contraddizioni, nel tentativo di  sminuire la portata della sua accusa contro Istituzioni varie che non rispettano lo Stato di diritto e che piegano leggi e codici  a motivazioni di parte se non personalistiche, Maurizio Bolognetti va avanti a dare voce alla coscienza di un sincero democratico. E’ la Cassandra lucana, per le cose che ha detto, inascoltate, e per le cose che dice, e probabilmente lo sarà fino all’ultimo perchè in questo Paese non solo non tutti sono uguali, ma non tutti si ritengono uguali, che siano verdi o rossi o gialli e quasi mai è la persona che determina il ruolo ma il ruolo che condiziona la persona.  Sul caso Pittella , Maurizio ha fatto una battuta irridente e caustica: siccome è intenzione del presidente di candidarsi alle Europee , probabilmente lo terranno ai domiciliari fino a maggio!  L’impressione che si ricava da questa vicenda è che la Magistratura materana stia perseguendo un disegno di pulizia del sistema politico, al di là della vicenda o a partire alla vicenda concorsi.  Questa missione non è contemplata nelle competenze degli inquirenti ma è di competenza del corpo elettorale, che sia capace di scegliere o no. Quindi se si parla di custodia cautelare e delle ragioni che ne legittimano il mantenimento, domande come queste non possono rimanere inevase , perchè sono direttamente collegate al dubbio circa un possibile abuso. E cioè: a) se il dr.Quinto si è messo in aspettativa e quindi non può rientrare, neanche volendolo , negli Uffici dell’Asl, né può inquinare le eventuali prove, perchè è ancora in custodia cautelare? B) se è vero che i concorsi si fanno con una commissione nella quale i membri vengono sorteggiati, ad eccezione di quello designato dalla Regione, allora  o c’è un meccanismo sistemico di distorsione la cui  responsabilità è più larga di quello che si vuole circoscrivere ( e bisognerà vedere a quali sfere attengono) , oppure si sorvola su questo meccanismo perchè esso stesso inficia il concetto di una persona che fa tutto. Sia come sia, l’opinione pubblica  più passano i giorni più si dimostra perplessa su questa vicenda. La giustizia la vogliono tutti, ma che sia giustizia vera. Quanto poi alla  vicenda della legge elettorale all’ultimo minuto della legislazione uscente, se prima avevo qualche perplessità in ordine al fatto che bisognasse adempiere ad un dettato costituzionale che riguardava la parità di genere e che forse poteva giustificare uno strappo, il modo come si sta discutendo, i temi su cui si sta litigando, le riserve mentali che alcuni nascondono dietro le proposte, lo spettacolo indecente di tira e molla che è stato allestito in consiglio regionale, mi fa totalmente essere dalla parte di Bolognetti e sostenere che , in questa collettiva mancanza di etica, l’unico ancoraggio per la gente è il rispetto delle leggi, senza se e senza ma. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento