I LIDI PER ORA NON ANDRANNO A GARA. SODDISFAZIONE DA MARATEA

0

Il rinvio di quindici anni per la  operatività della direttiva bolkestein sui lidi ha sucitato un coro di approvazione da parte dei titolari degli stabilimenti che da tempo ed invano avevano chiesto la non applicazione. Bisognerà vederne l’esito, se cioè Bruxelles non ritiene che questo rinvio non sia in linea con le regole europee. ma un primo passo è stato fatto. Così il presidente del Comitato dei balnerari di maratea, Roberto Schettino, che ha inviato una nota alla stampa in cui loda il governo gialloverde per avere mantenuto gli impegni assunti .Eccolo “

Abbiamo atteso l’approvazione definitiva alla camera dei Deputati, per dire anche noi la nostra opinione come Associazione Balneari Maratea, in merito al prolungamento delle concessioni demaniali marittime al 2034.

Come balneari di Maratea erano molti anni che inseguivamo questo obbiettivo, vista la drammaticità della scadenza al 31/12/2020, con la mannaia sul collo delle aste, investimenti fermi ed in particolare in territori come i nostri,  ci siamo inventati un lavoro, abbiamo contribuito allo sviluppo turistico delle nostre coste senza imbatti ambientali, sicuramente accogliamo con soddisfazione questo primo significativo risultato.

Consapevoli del momento politico non certo semplice, saremo attenti a quello che succederà da oggi in poi con una legge di riordino seria del comparto balneare Italiano.

-castrocucco-maratea-1024×300-ott-2-2

Per quanto riguarda la nostra Regione, saremo ancora più attenti, perché in Basilicata  rispetto alle altre Regioni Italiane dove hanno potuto festeggiare per davvero, noi abbiamo una carenza storica di programmazione. Basta pensare al Piano di Utilizzo mai approvato definitivamente, senza un Piano Coste, Piani Paesaggistici, erosione sempre più aggressiva e evidente agli occhi di tutti.

In questi anni ci è mancato un vero interlocutore politico, tranne qualche sporadico caso, nessuno convintamente ha creduto nei balneari e nel turismo balneare, che voglio ricordarlo nella notra Regione va per la maggiore nonostante Matera, chi sceglie la Basilicata, il 75% lo fa appunto per il turismo balneare.

Concludendo non si può non ringraziare una persona che sin da subito ha creduto nella giusta causa dei balneari Italiani, merito al Ministro Gianmarco Centinaio che ha voluto onorare le parole date in tante occasioni in questi anni. Vanno ringraziati tutti i partiti che hanno voluto collaborare alla risoluzione di questa problematica.

Ed in fine, ma non in ultimo al Senatore Pasquale Pepe, che noi balneari abbiamo conosciuto solo dopo le elezione del 4 marzo scorso, sin da subito si è schierato a nostro fianco tenendoci aggiornati sulle varie fasi di questo tanto atteso provvedimento.

Ora al Senatore Pepe a tutti i soggetti politici della Basilicata chiediamo a gran voce di mettere in agenda come priorità le questione che in generale riguardano il demanio marittimo.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento