Il comune di Potenza presenta per Natale ” La città verticale”

0

Giovanni Benedetto

” Natale della città verticale” , così l’amministrazione comunale ha voluto battezzare il programma che prevede 250 iniziative che si svolgeranno nel centro storico di Potenza a partire dall’otto dicembre e fino all’otto gennaio 2020.
Un programma ricco, vasto, su misura  dei bambini, dei giovani e anche degli adulti: ce n’è per tutti.
Per confezionare il programma l’amministrazione ha fatto un lavoro di squadra in modo che ciascun assessorato con i rispettivi uffici si sono messi a lavorare in sinergia per mettere in campo la propria esperienza e contribuire alla messa a punto dell’intera manifestazione.
L’assessore alla cultura e turismo Stefania D’Ottavio in sede di presentazione del programma ha fatto un lungo elenco degli eventi che renderanno festose le piazze e i vicoli del centro storico.
Ci saranno molte associazioni musicali che terranno concerti al teatro stabile, nelle chiese e nelle piazze.
Un concerto sarà dedicato in omaggio al compianto Pino Mango, ci saranno altre associazioni musicali che presenteranno musica jazz, un altro di lirica con Anna Bonitatibus, concerto di viole, musica sacra e musica medioevale proveniente dall’ Umbria.
Non solo musica, ma tante altre attrazioni culturali allieteranno le serate dei potentini.
Mostre di fotografia, una rassegna cinematrografica, convegni sulla salute ed alimentazione; per i bambini ci saranno dei laboratori in cui attraverso le costruzioni Lego potranno divertirsi a costruire i palazzi simbolo di Potenza, non mancheranno spettacoli di burattini con tanto di zucchero filato e pop corn offerti dall’amministrazione comunale.

Una compagnia itinerante di cabaret allieterà le festività natalizie dei ricoverati delle case di riposo ubicate nella città.
Il Comune metterà a disposizione dei commercianti ed artigiani 40 casette nuove disposte lungo le piazzette laterali di via Pretoria, sarà allestita anche una pista di pattinaggio su ghiaccio.
Tutto l’ambiente sarà reso gradevole  dalle luminarie disposte lungo via Pretoria e le piazzette circostanti, sotto le quali, per tutti i wee kend, si vedranno girare gli artisti di strada.

Per agevolare l’accesso al centro storico, alla moltitudine di gente interessata, il sindaco chiederà alla ditta che gestisce le scale mobili si Santa Lucia la chiusura ritardate delle stesse.
Per l’amministrazione i 250 eventi costituiranno la prova generale per riproporre sistematicamente ogni anno un grande attrattore turistico tale da attirare l’attenzione anche di gente delle regioni limitrofe.
Si vuole formare un Patrimonio di idee, di conoscenze ed esperienza che anziché disperdersi, come e’ capitato in altre occasioni, si vuole proteggere e migliorare riproponendo le stesse iniziative con sistematicità anche nel prossimo futuro.

Condividi

Sull' Autore

Giovanni Benedetto

Mi sono occupato per 40 anni prima in Rai e poi in Rai way dell' esercizio degli impianti alta frequenza della Rai in Basilicata. Per vent'anni in qualità di quadro tecnico sono stato responsabile del reparto di manutenzione degli impianti alta frequenza: ripetitori, trasmettitori tv e mf, ponti radio e tutti gli impianti tecnologici connessi. Ho presieduto tutta la fase della swich-off analogico- digitale della rete di diffusiva della Basilicata. Nel 90 per tre mesi come tecnico della Rai Basilicata ho lavorato al centro , ibc, di Saxa Rubra, per inoltrare i segnali televisivi e radiofonici provenienti dai dodici stadi accreditati ai mondiali 90, attraverso i ponti radio e i satelliti in tutto il mondo. Ho scritto articoli diffusi dai quotidiani la nuova e il quotidiano, inerenti la storia della ricezione dei segnali televisivi in Basilicata dal 1954 ad oggi e la storia della sede Rai di Basilicata nata nel 1959. Collaboro col periodico di attualità e cultura, " il messo" con sede redazionale ad Albano di Lucania e diretto da Gianni Molinari Scrivo sul periodico " Armonia" edito dall'associazione Rai Senior, un bimestrale nazionale destinato a tutti i dipendenti della Rai.

Lascia un Commento