Il mercato del Potenza si sta muovendo

0

giovanni benedetto

Il mercato di riparazione di gennaio del Potenza, dopo una breve battuta d’arresto seguita agli ingaggi di Bacio Terracino e dell’under Sebastiano Longo, ha ripreso i contatti per chiudere un paio d’affari.

Ha concluso l’ingaggio di un altro under, Facundo Lescano, del 96, attaccante, che vanta la migliore stagione giocata nella Nuova Igea  con 15 gol in trenta partite.

Sembra che si sia sbloccata la campagna acquisti anche sul fronte over, vincolata dal numero massimo di 14 tesserati che ogni squadra di serie C può avere.

Nicola Strambelli dopo alcune voci , susseguite nella settimana scorsa, che lo davano partente un giorno verso Vicenza, il giorno dopo verso Bari, sembra che sia salito sul treno, freccia del sud, destinazione Reggio Calabria.

Siamo arrivati a metà campagna acquisti sono rimasti 15 giorni, ci attendono giornate in cui si darà  meno spazio alle voci e piu ai fatti.

Il Potenza ha liberato un posto da over per occuparlo con un calciatore che non necessariamente sostituisca Strambelli, considerato che l’acquisto di Bacio Terracini é stato fatto proprio in funzione di sostituire il fantasista barese, uno dei papabili potrebbe essere l’esterno sinistro basso Sepe del Matera.

Il Potenza per continuare l’opera di ristrutturazione deve sostituire il numero degli arrivi con altrettanto partenti a costo pari a zero o quasi.

I giocatori più richiesti sembrano Genchi e Giron, per cederli il presidente Caiata ha bisogno di sostituti altrettanto validi e con qualche anno in meno.

Diversamente potrebbe concentrarsi a riempire la quattordicesima casella della rosa over con un buon difensore, se Giosa non dovesse dare le giuste garanzie di un immediato recupero, oppure puntare su un centrocampista fisico e di peso per offrire una possibilità in più alla zona nevralgica del campo.

Condividi

Sull' Autore

Giovanni Benedetto

Mi sono occupato per 40 anni prima in Rai e poi in Rai way dell' esercizio degli impianti alta frequenza della Rai in Basilicata. Per vent'anni in qualità di quadro tecnico sono stato responsabile del reparto di manutenzione degli impianti alta frequenza: ripetitori, trasmettitori tv e mf, ponti radio e tutti gli impianti tecnologici connessi. Ho presieduto tutta la fase della swich-off analogico- digitale della rete di diffusiva della Basilicata. Nel 90 per tre mesi come tecnico della Rai Basilicata ho lavorato al centro , ibc, di Saxa Rubra, per inoltrare i segnali televisivi e radiofonici provenienti dai dodici stadi accreditati ai mondiali 90, attraverso i ponti radio e i satelliti in tutto il mondo. Ho scritto articoli diffusi dai quotidiani la nuova e il quotidiano, inerenti la storia della ricezione dei segnali televisivi in Basilicata dal 1954 ad oggi e la storia della sede Rai di Basilicata nata nel 1959. Collaboro col periodico di attualità e cultura, " il messo" con sede redazionale ad Albano di Lucania e diretto da Gianni Molinari Scrivo sul periodico " Armonia" edito dall'associazione Rai Senior, un bimestrale nazionale destinato a tutti i dipendenti della Rai.

Lascia un Commento