IL MONDO AGRICOLO IN TENSIONE: ACQUA E CINGHIALI, SOLUZIONI URGENTI O E’ LOTTA

0

La Coldiretti è scesa in campo per reclamare una strategia risolutiva contro le criticità in agricoltura , che sono molte ma che hanno punte di emergenza in due questioni: quella dell’acqua di cui abbiamo perso la capacità decisionale circa i criteri di distribuzione e che al primo episodio di siccità si sta dimostrando una scelta letale per la Basilicata e quella dei cinghiali sulla quale ci sono state miliardi di dichiarazioni di solidarietà agli agricoltura ma niente fatti o soluzioni che hanno dimostrato di non reggere.  I trattori sotto la sede della Regione  sono, per dichiarazione dello stesso presidente regionale Pessolano, un ultimo avviso alla classe politica regionale. O si fa tutto, subito e sul serio oppure si darà vita ad un braccio di ferro nel senso di una reazione durissima del mondo agricolo lucano. L’opposizione non ha perso tempo per farsi sentire e vedere ddagli scioperanti. I tre del Pd ( marrese, Lacorazza e Cifarelli) hanno parlato di tradimento degli impegni presi dal Governo regionale, cui si è aggiunta   anche la emergenza idrica che ha appesantito ulteriormente il mondo agricolo lucano che rischia di collassare. Per le aziende – sottolineano i Consiglieri del Pd – i ritardi sono costi, e dall’inizio della campagna elettorale, da metà marzo, è tutto bloccato; si viaggia in direzione sbagliata e a scartamento ridotto. Nello specifico della manifestazione promossa da Coldiretti è necessario che i diversi strumenti predisposti dal dipartimento Agricoltura negli anni, fino alla gestione della pesta suina africana sotto l’egida del dipartimento Sanità, trovino un governo politico unitario e strutturale, una pianificazione di lungo periodo e un coordinamento maggiore, unitamente ad una gestione più efficace, in alcuni Parchi ed aree protette”. “Infine – aggiungono i Consiglieri regionali – non è possibile fare le nozze con i fichi secchi: ci vogliono da subito risorse per i danni da fauna selvatica, per incentivi e contrattualizzazioni di una filiera che sia parte di una sfida innovativa e risolutiva: dalle imprese agricole al mondo venatorio. Presenteremo nei prossimi giorni – annunciano Cifarelli, Lacorazza e Marrese – una interrogazione per capire dove sono stati i ritardi e le responsabilità del Governo regionale, a fronte di impegni assunti con il mondo agricolo, e come intende procedere anche per dar corso ad una gara già espletata sul ‘progetto per la fornitura di servizi integrati’ per la gestione dell’emergenza cinghiali” Il presidente Bardi ha affrontato la questione parlando direttamente ai manifestanti:” Il vostro presidente vi è vicino.  “Acqua e cinghiali sono due grandi emergenze che affronteremo con piglio e tempestività per dare una risposta alle vostre difficoltà. L’agricoltura è un comparto trainante per la Basilicata e l’acqua è una risorsa fondamentale. Con la Puglia e altre Regioni stiamo portando avanti una battaglia importante. Siamo riusciti a riprendere l’Accordo di programma con risorse che prima non erano assegnate. Nei prossimi giorni faremo un nuovo incontro con la Regione Puglia per analizzare e definire le varie problematiche. Non sono questioni semplici, però parto dal presupposto che la Basilicata che dispone di questa risorsa, debba innanzitutto soddisfare le esigenze del proprio territorio, onorando il vostro sacrificio e la vostra abnegazione. Finalmente abbiamo anche ottenuto le risorse economiche necessarie per dar corso alle opere progettate per l’adeguamento della diga del Rendina. Si tratta di interventi importanti per evitare le emergenze. Per questo risultato, particolare merito va al Consorzio di Bonifica e anche a Coldiretti per gli stimoli forniti.  La problematica dei cinghiali sarà tra i primi punti all’ordine del giorno della nuova Giunta regionale che sarà nominata nelle prossime ore. Sarà il primo grande impegno del nuovo assessore all’agricoltura. Il provvedimento che approveremo terrà anche conto delle vostre segnalazioni. Nei passati cinque anni abbiamo affrontato e risolto insieme tutta una serie di problematiche.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi