IL PICERNO PAREGGIA MA SONO DUE PUNTI PERSI

0

 

rocco sabatella

 

Il Picerno interrompe la serie negativa e porta a casa un punto dalla trasferta di Bisceglie. Un punto che fa morale e muove la classifica, ma che alla fine lascia molto, ma molto amaro in bocca al clan lucano. Che nonostante una serie infinita di azioni offensive e il forcing finale per vincere, non riesce a portare a casa i tre punti. Per cui si può tranquillamente parlare di due punti persi dalla formazione di Giacomarro che ancora una volta ha avuto un approccio infelice alla partita incassando dopo 9 minuti la rete di Gatto, perso dai difensori e presentatosi solo davanti all’esordiente portiere Cavagnaro. Gatto che ha completato la sua giornata di gloria con il secondo gol grazie ad un tiro da fuori area termninato all’angolino alto. E sono state queste le uniche due conclusioni nello specchio della porta da parte del Bisceglie guidato in panchina dal nuovo allenatore Pochesci.  Che hanno portato i pugliesi in vantaggio per due volte. Il che ha costretto il Picerno sempre ad inseguire per arrivare a mettere la gara in equilibrio. Per la verità le attenuanti al Picerno non sono mancate visto che mancavano ieri tre titolari come Pitarresi, Calamai e Bertolo ma bisogna dire i sostituti hanno fatto per intero il loro dovere. Come al solito il copione si ripete anche a Bisceglie e Gatto taglia la difesa e batte Cavagnaro da pochi passi. Il Picerno si riorganizza e comincia a tessere la propria tela fatta di grande possesso palla, di azioni ben congegnate, di ritmi alti davanti ai quali i pugliesi traballano. Prima su un colpo di testa di Santaniello appena fuori, poi per una punizione di Nappello, che già aveva segnato ai pugliesi in coppa Italia sempre su punizione, stampatasi sulla barriera fino  ad arrivare alla bella azione iniziata da Nappello che ha trovato sponda di Santaniello  e conclusa con un tiro angolato di Nappello che non lascia scampo al portiere del Bisceglie. Che è in palese difficoltà perché gli uomini di Giacomarro insistono e rimangono padroni del campo concedendo davvero poco alle velleitarie iniziative del Bisceglie. Che a tre minuti dalla fine della prima frazione di gioco ha una fiammata con un azione prolungata che porta al tiro di Gatto dal limite che si insacca all’angolo alto con Cavagnaro vanamente proteso in tuffo. Sicuramente i difensori potevano fare molto meglio e impedire prima che il pallone finisse a Gatto e poi non concedendo troppa libertà al goleador del Bisceglie. Nella ripresa Giacomarro ridisegna la squadra con l’ingresso di Esposito per Calabrese e passa al 4-4-2 e gli effetti si vedono subito perché Esposito diventa una spina nel fianco dei pugliesi che portano tutti gli effettivi a difendere il gol di vantaggio. Squadra ancora più offensiva con Sparacello per Guerra. Esposito imperversa e fa ammattire i difensori. Prima con una conclusione salvata sulla linea da Piccinni e poi con un gran tiro che il portiere Casadei mette in angolo. Sono le avvisaglie del pareggio che arriva al minuto 65 con. C’è un angolo di Vrdoliak sul quale svetta con un colpo di testa  Sparacello che indirizza verso la porta: Santaniello si avventa come un falco sul pallone, anticipa il portiere e mette dentro. Giacomarro riequilibra subito la squadra inserendo Fiumara in difesa e il nuovo acquisto La Vigna in mezzo al campo. Il Bisceglie accusa il colpo, tenta inutilmente qualche ripartenza ma va  nettamene in sofferenza sotto l’incalzare del Picerno che vuole i tre punti a tutti i costi e fa il possibile per arrivarci. Ma è anche sfortunato perché Casadei si oppone a Vrdoliak, Kosova sfiora il palo con un tiro a giro e poi nel finale l’occasione giusta capita a Santaniello che tira a colpo sicuro ma un difensore si immola e salva un gol già fatto. Il due a due sta troppo stretto al Picerno, ma la prestazione è stata davvero positiva nonostante tante assenze pesanti. Giacomarro deve lavorare per eliminare le partenze di gare davvero infelici che stanno diventando una costante pericolosa. Un aiuto arriverà dalla società che martedi dovrebbe annunciare l’ingaggio di un difensore centrale molto esperto di serie C. Domenica a Catania non si può continuare a sbagliare.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento