Un Potenza super liquida la Viterbese

0

Giovanni Benedetto

 

 

Peccato!, una bella partita davanti a soli tremila spettatori: un Potenza determinato, volitivo, ha liquidato con pieno merito la temuta Viterbese per 3 reti a 0.
Quando una squadra produce gioco, è padrone per gran parte del tempo del campo, come ha fatto già nei precedenti incontri lasciando pero’ dei punti agli avversari, non tarda che arrivi il giorno di raccolta dei frutti.È accaduto oggi contro la Viterbese che è scesa in campo con molti giovani in sostituzione di alcuni infortunati, ma sempre pericolosa, come ha già dimostrato alcune domeniche fa con la Bari e il Catanzaro, battuti entrambi.
Il Potenza dopo un primo periodo di assestamento ha preso in mano le redini di gioco e ha costretto la Viterbese a difendersi sia da tiri da fuori area che da quelli ravvicinati in area di rigore; i laziali hanno reagito con alcune ripartenze, senza peraltro finalizzare l’ultimo passaggio, lasciando Ioime inoperoso.
Vitali è stato chiamato a fare gli straordinari su un tiro forte e ravvicinato ma centrale di Panico, ci prova poco dopo Arcidiacono a distanza ravvicinata ma il tiro viene respinto dal corpo del portiere  ormai a terra.
Il gol dell’uno a zero arriva al 33′ del Pt con Ricci che di controbalzo riprende un rinvio alto della difesa avversaria e infila nell’angolino sinistro di Vitali.
La ripresa inizia con la stessa musica del primo tempo, il Potenza sempre impegnato alla ricerca del gol della tranquillità, e i gialloblù laziali costretti a rinunciare a reagire per difendersi.
Ci prova subito Isgro’ con un colpo di testa neutralizzato dal portiere; all’undicesimo, quest’ultimo, è costretto a capitolare su una punizione calciata da Emerson che s’infila nel sette della porta.
La Viterbese non riesce a uscire dalla sua metà campo perché il Potenza produce azioni su azioni e al 61′ un bolide da trenta metri di Panico si stampa sulla traversa che Arcidiacono, uno dei migliori in campo insieme a Panico, è bravo a riprendere la respinta e a insaccare alle spalle dell’incolpevole Vitali.
A risultato acquisito, al 65′, mister Raffaele effettua i cambi e mette dentro Murano e Ferri Marini al posto di Vuletich e Arcidiacono e Coppola, Coccia e Souare al posto di Ricci, Viteritti e Isgro’.
La partita continua con il Potenza che impensierisce ancora Vitali con due colpi di testa finiti di poco a lato, di Ferri Marini e Murano e con la Viterbese che tenta qualche sterile comparsa nei pressi dell’area di Ioime.
Il Potenza, con 17 punti, si posiziona dietro la capolista Ternana, con 19, e lascia alle spalle a 16 punti Catanzaro Reggina e Monopoli.
Gli spettatori sono stati circa tremila con un incasso intorno a trentamila euro.
La prossima terna di partite di campionato: domenica, contro il Teramo in casa, poi si farà visita al Catanzaro e il mercoledì successivo sarà ospite al Viviani la compagine della Cavese.

Condividi

Sull' Autore

Giovanni Benedetto

Mi sono occupato per 40 anni prima in Rai e poi in Rai way dell' esercizio degli impianti alta frequenza della Rai in Basilicata. Per vent'anni in qualità di quadro tecnico sono stato responsabile del reparto di manutenzione degli impianti alta frequenza: ripetitori, trasmettitori tv e mf, ponti radio e tutti gli impianti tecnologici connessi. Ho presieduto tutta la fase della swich-off analogico- digitale della rete di diffusiva della Basilicata. Nel 90 per tre mesi come tecnico della Rai Basilicata ho lavorato al centro , ibc, di Saxa Rubra, per inoltrare i segnali televisivi e radiofonici provenienti dai dodici stadi accreditati ai mondiali 90, attraverso i ponti radio e i satelliti in tutto il mondo. Ho scritto articoli diffusi dai quotidiani la nuova e il quotidiano, inerenti la storia della ricezione dei segnali televisivi in Basilicata dal 1954 ad oggi e la storia della sede Rai di Basilicata nata nel 1959. Collaboro col periodico di attualità e cultura, " il messo" con sede redazionale ad Albano di Lucania e diretto da Gianni Molinari Scrivo sul periodico " Armonia" edito dall'associazione Rai Senior, un bimestrale nazionale destinato a tutti i dipendenti della Rai.

Lascia un Commento