IL PUBBLICO DEL VIVIANI SARA’ DETERMINANTE

0

rocco sabatella

Nelle ultime 5 giornate del campionato il Potenza dovrà affrontare ben 4 scontri diretti per conservare il quinto posto della classifica. Si comincia domani contro la Cavese al Viviani e si proseguirà, dopo la trasferta di Trapani, con la Viterbese in casa, poi trasferta a Caserta e nell’ultima giornata della stagione regolare si chiude al Viviani ospitando la Vibonese dell’ex Nevio Orlandi. Dei 14 spareggi play off che interessano il girone C partendo dalla quinta posizione dei lucani fino al quattordicesimo della Sicula Leonzio, il Potenza, insieme alla Reggina e alla Casertana ne dovrà giocare, come detto, ben quattro. Il vantaggio sono i sette punti di vantaggio che il Potenza vanta sull’undicesima posizione e il fatto che il Potenza ne dovrà giocare tre sul proprio campo.  E proprio questa opportunità dovrà essere sfruttata dalla squadra di Raffaele. La trasferta di Trapani può diventare fondamentale per i padroni di casa solo nel caso in cui i siciliani riescano a vincere domani sul campo della capolista Juve Stabia. In questo modo scalzerebbero dalla prima posizione la squadra campana e ovviamente vedrebbero aumentare di molto le chances di promozione in serie B. Per cui il Potenza si troverebbe di fronte un avversario che scenderà in campo con il coltello tra i denti per continuare a coltivare il sogno della B. Più vantaggioso per il Potenza se il Trapani fosse sconfitto domani dalla Juve Stabia perché di fronte avrebbero una squadra sfiduciata e non più in grado di infastidire la Juve Stabia. La cosa più certa e sicura è che il Potenza deve fare affidamento sulle sue forze per arrivare al 5 maggio al quinto posto. E allora l’imperativo categorico per domani è quello di superare la Cavese. Impresa difficile, ma sicuramente alla portata di Franca e compagni che sono in serie positiva da 12 giornate e possono sfruttare questo momento di grande euforia e anche di una ottima condizione generale di tutto il gruppo. La Cavese si gioca al Viviani una parte cospicua delle possibilità di poter continuare a coltivare il sogno di essere tra le magnifiche 9 che prenderanno parte agli spareggi che mettono in palio altre due promozioni in serie B. E per questo motivo non fanno mistero di puntare al massimo obiettivo. Naturalmente per esigenze di classifica, ma anche perché la filosofia calcistica dello zemaniano convinto e mai pentito Modica, tecnico dei campani, tende sempre ad ottenere la vittoria. E questo potrà essere un vantaggio per i ragazzi di Raffaele che hanno tutte le armi necessarie per fare molto male alla Cavese. Che inevitabilmente lasciano ampi spazi agli avversari e non sono proprio impenetrabili in difesa. Come dimostrano le 38 reti subite in 30 gare che assegnano ai campani il non invidiabile primato di essere tra le peggiori difese del girone C. Peggio della Cavese hanno fatto solo la Paganese, il Rieti e il Rende. In virtù di queste considerazioni, il Potenza si disporrà in campo con il consueto atteggiamento di sviluppare gioco propositivo finalizzato ad avere sempre il comando delle operazioni. Per poi affondare al momento giusto e mettere il pallone alle spalle del portiere avversario. E certamente non passa per la mente di Raffaele il pensiero di fare una partita di attesa per  sfruttare le ripartenze e mettere a nudo i difetti della Cavese. Potrebbero anche capitare situazioni di questo genere nel corso della partita e il Potenza dovrà essere bravo ad approfittarne. Ma non sarà sicuramente questo il canovaccio della partita. Perchè il Potenza, gestione Raffaele, mai e solo quando è stato costretto dalla forza degli avversari, come domenica scorsa con la Virtus Francavilla, si è disposto in campo solo per difendersi ed eventualmente ripartire. L’obiettivo del quinto posto è molto importante e prestigioso per cui, come ha chiesto il presidente Caiata, ci vorrà  la partecipazione massiccia dei tifosi per sostenere e spingere il Potenza contro la Cavese. Nessuno, nell’ambiente rossoblù, si nasconde le difficoltà che questa gara, come tutte le altre, presenta. E per questo è stata una settimana di allenamenti molto intensa per arrivare pronti alla sfida. Tutto il gruppo è ben consapevole che bisogna scendere in campo con il massimo della concentrazione, tenere i ritmi abbastanza alti e approcciare la gara nel migliore dei modi. Per quanto attiene alla formazione da schierare, Raffaele dovrà far fronte ad una mini emergenza per le assenze di Ioime, protagonista a Brindisi, e Matera squalificati e di Giosa e Murano che sono infortunati. Quest’ultimo è sulla via della ripresa mentre per il difensore l’infortunio muscolare si è rivelato meno grave del previsto. L’assenza di Giosa potrebbe indurre Raffaele a ritornare alla difesa a quattro provata nel corso della settimana, ma crediamo che ormai il modulo di inizio gara che ha contraddistinto il Potenza in questo 2019, ossia il 3/5/2, sarà utilizzato anche contro la Cavese con qualche spostamento di posizioni.  E, volendo ipotizzare l’undici titolare, possiamo dire che Breza torna titolare, che Di Somma, Emerson e Sepe potrebbero essere i tre difensori, Coccia e Panico esterni di centrocampo, Coppola, Dettori e Ricci i centrocampisti e Guaita e Franca gli attaccanti. Ma non vanno sottaciute le chances di Sales in difesa, di Piccinni in mezzo al campo  e degli attaccanti Longo, Lescano e Genchi.  Ma che anche dalla panchina è certo che dovranno dare il loro fondamentale contributo. Nella Cavese rientrano il centrocampista Favasulli e l’esterno Tumbarello e buone possibilità di vedere in campo anche Migliorini. Modica schiererà la formazione migliore di cui dispone e la disporrà con il 4/3/3. Orario di inizio fissato alle ore 16,30. Prevista anche molti tifosi da Cava dei Tirreni.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento