LA GIUNTA DI POTENZA EVITA IL DISSESTO (GRAZIE ALLA REGIONE) E SI AUMENTA LO STIPENDIO

0

Sta facendo molto rumore la decisione del Comune di Potenza di aumentare , e non di poco, le indennità degli ammistratori all’indomani del clamoroso e discusso intervento finanziario della Regione per evitare il dissesto. Un collegamento che dovrebbe mettere in imbarazzo gli autori di questo aumento, ma che evidentemente non li angustia più di tanto. La cosa sorprendente e che tocca profili di legittimità è la retroattività di questi nuovi compensi che partono già dal gennaio 2022. In verità il tutto deriva da una legge approvata in sordina dal Parlamento e che prevede, per i comuni delle regioni a statuto ordinario, che l’indennità del sindaco sia parametrata a quella del presidente di regione, in proporzione al numero di residenti ma anche alle funzioni ricoperte dal comune. Ovvero se si tratta di città metropolitane, capoluoghi di regione o di provincia. Ovviamante dall’indennità del sindaco è possibile determinare le indennità degli altri amministratori e la cifra massima percepibile dai consiglieri comunali attraverso i gettoni di presenza.. Tutto secondo legge, non fosse per il fatto che un Comune che evita il dissesto solo grazie ad un cospicuo intervento finanziario della Regione, avrebbe dovuto consigliare un gesto di responsabilità rimandando a momenti migliori questo allineamento. Comprensibile ( O NO?) poi che l’opposizione in Consiglio comunale non apra becco sulla questione e che le sole rimostranze arrivino da partiti che sono fuori dall’Amministrazione, come è il caso di Basilicata in Azione, il sui segretario Pessolano, reputa inopportuna la scelta, Con una città in pieno degrado, strade impercorribili, raccolta differenziata in affanno, tasse comunali al massimo storico e sempre più difficoltà da parte di molti a far fronte alla vita di tutti i giorni, mettere il riequilibrio dei compensi tra le priorità è un fatto-dice-assolutamente vergognoso.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi