Instabilità primaverile

0

 

Una circolazione depressionaria continua ad apportare maltempo su mezza Europa e a fasi alterne anche sull’Italia. Nei prossimi giorni, infatti, la nostra penisola sarà interessata da una spiccata variabilità perturbata con prevalenti correnti umide ed instabile provenienti dall’Atlantico. Anche le temperature risentiranno di questo alternarsi di perturbazioni risultando fredde dopo il passaggio delle perturbazioni per via dei venti di maestrale, calde quando i venti provenienti da sud precederanno i corpi nuvolosi.

Sulla nostra Regione le condizioni meteo saranno incerte, con alternanza di schiarite ed annuvolamenti che produrranno piovaschi più consistenti soprattutto sulle zone tirreniche. Nella giornata di mercoledì l’approssimarsi di un nucleo instabile da ovest favorirà qualche acquazzone anche nelle zone interne per poi diradarsi verso sera. Tra giovedì e venerdì, infine, altre perturbazioni si avvicineranno da ovest con tutta l’intenzione di rovinare il prossimo fine settimana.  Le temperature, che si sono riportate nella media del periodo dopo l’afflusso caldo dell’ultimo fine settimana, oscilleranno tra i 10 e 15 gradi di giorno, mentre risulteranno più basse durante le ore notturne soprattutto con la complicità del cielo sereno.

 

Attenzione…marzo potrebbe risultare alquanto pazzo e dopo il caldo potrebbe arrivare qualche sbuffo gelido come da cartina sovrastante……seguite gli aggiornamenti.

Condividi

Sull' Autore


Lascia un Commento