QUANDO INTERNET TI PORTA I RICORDI

0
Questa poesia è dedicata ad un caro amico del tempo che fu, uno di quei “ragazzi del campo sportivo”. Enzo strimpellava, con me, la chitarra, eravamo amici di viaggi e di avventure, ed avevamo amici in comune.  A differenza di molti ragazzi,  non seguiva il calcio, nè lo giocava: era riflessivo, educato, molto religioso, amava solo  la fotografia e ha immortalato la mia famiglia, gli amici ed i parenti nel giorno del battesimo di mia figlia, non volendo assolutamenete compenso. Era di grande bontà. Siamo cresciuti insieme, nell’età dei giochi e in quelli in cui ci si assume le responsabilità della vita. Amava tantissimo sua moglie, i suoi figli. Molto attaccato alla casa, dove viveva, in quella parte di Verderuolo sotto i poggi, tra vigne e verzure varie. Ecco che cosa fa internet. Navighiamo con i nostri anta sulle spalle, ma ne riconosciamo il valore, questa incredibile capacità di riportarci nei nostri luoghi, nonostante si sia lontani migliaia di chilometri, lucani nel Mondo, A volte è più utile di un treno, di un aereo. Apriamo la pagina e ritroviamo parte di noi, alcune volte troviamo notizie che non vorremmo trovare anche se arrendersi al tempo è inevitabile ed umano. Enzo Palese, ti abbraccio, r.i.p.
 D.Friolo ( marburg- germania)

EPPUR MI FOSTI MADRE
By Domenico Friolo (vers, originale )

TERRA LUCANA
INCASTONASTI A TE
COME DIAMANTE,
IL MIO PRIMO GEMITO,
E PER ME, 
ESSER TUO FIGLIO,
FU CROCE PESANTE. 
EPPUR 
MI FOSTI MADRE.
EPPUR 
RAGION DI VITA…
FOSTI 
E ANCOR OGGI SEI, 
FASTELLO GREVE 
CHE PURTROPPO 
O GRAZIA,
ANCOR MI AGGRADA 
IN UN DESTINO 
FATTOSI CON TE 
DISSONANTE,
INCERTO, 
INDEFINITO,
VAGANTE 
TRA AMOR E RABBIA
CHE A MALFATICA SOPPORTO.
TERRA 
AFFASCINANTE, 
DELICATA 
COME STELLA TREMULA…
EPPUR 
DISTILLI GOCCIA A GOCCIA,
NEL MIO CUOR, 
ANGOSCIA
CHE FA LO SGUARDO 
ORMAI, 
PRIVO DI FERVORE,
OCCHI, 
CHE NON COLGONO PIÙ PROMESSE, 
MA IL VOLGO:
SOPPORTA, 
FIGLIO MIO.
TERRA MIA LUCANA,
CHE DISPERDI ALTROVE,
I TUOI DIAMANTI… LONTANO, 
IN UNO SPLENDORE AMARO,
CHE LASCIANO
DI TE, 
UNO SCRIGNO, 
TRISTE, VUOTO 
E UN RIMPIANTO INFINITO 
NEL CUORE

 
Share.

Sull'Autore

Domenico Friolo

Domenico Friolo…


Lascia un Commento