LA CORTINA DI SILENZIO SU ACQUEDOTTO LUCANO

0

Nel tentativo di rompere la cortina di silenzio che da tempo circonda l’acquedotto lucano, alle prese con una nomina del direttore generale chge non riesce a decollare ( un braccio di ferro all’interno della politica con la richiesta della Lega ed il non possumus del vertice aziendale) il consigliere di Italia Viva, Luca Braia, ha deciso di rpesnetare una interrogazione sia per conoscere a che punto è la selezione del dirigente da parte della cosidetta  società di ricerca del personale  , e perchè in questa fase di aumernto dei costi non si sia dato vita ad una operazione di trasparenza, con grave danno per gli utenti che non sanno a chi rivolgersi ee quando farlo per avere delucidazioni.  Ma il cuore della richiesta di Braia è alla fine questo: è stato fatto o meno quel lavoro di abbattimento dei costi di esercizio che pure l’amministratore si era impegnato a fare. ? E con quali risultati?

luca braia, consigliere regionale (italia viva)

Braia confessa di aver voluto cogliere l’occasione per inserire anche altri temi nell’interrogazione, i cittadini e le cittadine lucane hanno diritto, ritengo, di poter conoscere anche il dettaglio del budget previsionale relativo all’esercizio 2022  che doveva redigersi entro il 31.12.2021; le comunicazioni  trimestrali (31 maggio, 31 agosto, 30 novembre 2021) con l’evidenza degli obiettivi di efficientamento gestionale raggiunti. Al Gestore del Servizio Idrico Integrato – Acquedotto Lucano S.p.A  – è stato trasferito da EGRIB il contributo regionale per il contenimento del costo dell’acqua in bolletta di tutte le tipologie di utenti finali – annualità 2021.Ancora, i dati di dettaglio sugli effetti determinati sul bilancio dal rincaro dell’energia avvenuto negli ultimi mesi e come AQL intende affrontare questi aumenti in relazione al sistema delle utenze assistite. Il servizio idrico integrato di 20 milioni di euro corrisponde per 18,6 al contributo di gestione per contenere il costo in bolletta all’utente finale per l’anno 2021 e a 1,4 milioni di euro alla somma destinata, per l’anno 2021, alle famiglie residenti in Basilicata che versano in condizioni di disagio economico. Questa quota per l’anno 2021 viene gestita da EGRIB con bando diretto. Sul tema risorse economiche, ho chiesto di conoscere il dettaglio dei finanziamenti assegnati e non ancora utilizzati oltre che quali siano i lavori in corso e programmati sulla rete lucana appaltati e in corso di realizzazione, quali siano le opere e i lavori ancora da appaltare”.

“Facciamo il punto, una volta per tutte – conclude il consigliere Braia – sui costi del personale, per l’energia, su altri costi rientranti nella categoria ‘per servizi’ e ‘godimento beni di terzi’; sulle attività di implementazione tecnologica dei contatori elettronici e relativo efficientamento di fatturazione; sul contrasto all’evasione della fatturazione dell’acqua e relativo efficientamento insieme a quello alla dispersione della materia idrica, il recupero crediti esigibili del bilancio 2020 le attività di riorganizzazione interna relativa al personale e ai servizi. L’efficienza e l’operatività, questa volta di Acquedotto Lucano, a cui sono legati i destini di cittadinanza, amministrazioni, professionisti e aziende,  sono piegate dai tatticismi e dalle prevaricazioni della politica, come mai prima d’ora. Con buona pace del cambiamento, della trasparenza e terzietà della buona amministrazione.”

 

 

 


Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi