LA LEOPOLDA E I CONTRACCOLPI SULLE REGIONALI

0

Ci sono gesti che hanno un significato , altri che portano un messaggio e altri che provocano delle conseguenze. La partecipazione alla Leopolda del segretario regionale Polese e di gran parte dell’hestablishment del pd lucano, rischia di appartenere a questa terza categoria e che cioè renderà più difficile la ricerca di una soluzione unitaria anche per la competizione regionale. Conflitti  infantili. No ! E’ politica ed è strategia politica. I Leu sinora hanno resistito a dichiarare apertamente  il loro rifiuto ad entrare in coalizione col Pd lucano perchè c’è una parte della base che , pur considerando chiusa l’esperienza di unità, tende ad allargare il raggruppamento in una prospettiva di dialogo a sinistra, non escludendo quello con i cinquestelle. C’è stata perfino gente, non si sa se autorizzata o meno, che ha incominciato a tessere la tela del ragno di questo possibile scenario futuro, infiltrandosi negli angoli di un capannone a Potenza con la scusa di voler vedere i giochi per portarci i nipotini. Del tutto verosimile se visto in prospettiva di una crisi di governo e di un ritorno alle urne. Ora, se c’è una persona che incarna il veto assoluto a dialogare a sinistra, questa persona è Renzi che gioca una carta tanto ambiziosa quanto pericolosa e cioè di un’Italia che di fronte ad uno shock economico-finanziario si batte la mano sul petto per fare mea culpa e confessare  che ha sbagliato a scegliere i populisti. Non avverrà mai, non almeno nel giro di dieci anni, tanto quanto sono stati calcolati per un ravvedimento operoso . Quando si cambia, si cambia e anzi quelli che più resistono al cambiamento, quando poi lo fanno, difficilmente tornano indietro. La democrazia cristiana, che oggi viene invocata al grido di “ si stava peggio quando si stava meglio” se ritorna a competere prende esattamente lo zero virgola che oggi tocca alle sigle che ad essa si rifanno. Questo per dire che il ritorno in attività di Renzi è solo prodromico di una scissione, con quell’altra metà del partito che vuole ricreare le condizioni per una sola componente di sinistra, obiettivo difficilissimo ma non impossibile. Questo ritorno alla competizione interna, in casa PD,rischia di far cadere le braccia a chi pure frenava rispetto ai proclami di Liberi e Soli di Grasso che, alla vecchiaia, si è votato alla rivoluzione.  Sembrano cose da poco e gesti di nessun conto, ma da stasera qualcuno alza il prezzo della sua partecipazione ad una coalizione di centrosinistra. Non è escluso che la prova del nove sarà la proposta di un candidato che sia chiaramente identificabile con una politica non renziana. Rocco Rosa

( LE FOTO SONO TRATTE DAL POST DI LUCA BRAIA)

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento