LA ZES ENTRA NEL PORTO DELLE NEBBIE?

0

Tra le preoccupazioni esternate e le raccomandazioni fatte dal neo Presidente della Confindustria di Basilicata, Francesco Somma, al Governatore Vito Bardi, oltre al notevole rallentamento della macchina amministrativa regionale e alla conseguente necessità di riempire il vuoto degli organici dirigenziali e di accelerare l’esito dei numerosi bandi ancora oggetto di esame, c’è forte il richiamo alla ripresa della pratica Zes jionica che ha tutta l’aria di essere stata dimenticata in questo periodo pandemico e che offre la brutta sensazione di  non essere più nelle priorità di Governo.  Occorrebbe che il buon assessore Cupparo affrontasse la questione nella interlocuzione con il ministro dello sviluppo economico, il responsabile della coesione nazionale e il Responsabile del Mezzogiorno, perchè essa è cruciale per una politica industriale regionale che si basa sulla forte integrazione tra aree industriali e infrastrutture capaci di dare loro agibilità e avvicinamento ai mercati. Anche perchè non ci vuole la zingara per capire che il sistema trasportistico italiano dovrà cambiare faccia, puntando verso i trasporti di persone e merci su strada ferrata e su navi, lasciando alla navigazione aerea solo la tipologia dei prodotti che non possono sfidare il tempo e che debbono arrivare presto sui mercati. In questa direzione il potenziamento del porto di Taranto, con una banchina lucana , il potenziamento degli uffici doganali in basilicata , la realizzazione della piattaforma logistica della val Basento, la creazione di una unica Agenzia regionale per le politiche industriali sono tutte azioni correlate, da far partire subito e che avranno il loro decollo pieno e daranno il loro valore aggiunto quando verranno migliorati i trasporti ferroviari , stradali e autostradali lungo la direttrice Salerno Potenza-Taranto e Foggia –Potenza. In questo senso sarebbe auspicabile che il massimo Ente territoriale tenesse pronto un disegno organico di programmazione dello sviluppo, mantenendo alcune scelte positive già fatte nel patto per la Basilicata e ampliandolo alle nuove priorità emerse in questo periodo di profondo cambiamento di scenario. Del resto all’assessore Cupparo non manca la sensibilità ad allargare il confronto e a sentire le forze produttive, mettendo in piedi un dettagliato piano di lavoro. Insomma, come ha detto giustamente il capo dei confindustriali, la questione ZES deve consegnarci il tempo delle scelte:” ne stiamo parlando da troppo tempo ma, ad oggi, non sono state ancora riempite di contenuto e il dibattito è fermo al tema della governance”. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento