LE INCONCLUDENTI LAMENTAZIONI SULLO SPOPOLAMENTO

0

Meno male che ci sono i Sindaci, verrebbe da dire: sono loro che rappresentano l’ultima frontiera dell’interesse pubblico, quelli che vivono a contatto ogni giorno con la gente e se ne tornano a casa con fardelli pesanti di situazioni personali e pubbliche le une più precaria delle altre. Sono loro i medici al capezzale di comunità che ogni giorno si spopolano e che non solo si privano di energie umane ed intellettive ma anche dei servizi correlati alla loro presenza : asili che chiudono , uffici che se ne vanno, strutture complesse che debbono allargano sempre di più il raggio di azione territoriale, perdendo efficacia e funzionalità. Alcuni di questi Sindaci si industriano in mille modi per invertire il fenomeno, con iniziative le più varie che vanno dai bonus bebè , ai contributi per ogni bambino che nasce, alla riduzione delle tasse locali, ma si capisce che le loro iniziative sono secchi d’acqua in un incendio e che senza un intervento della Protezione civile non riusciranno a fare più di tanto. Invertire in maniera sistemica e strutturale questa tendenza alla lenta morte per vecchiaia implica un progetto nazionale che manca. In questo, pur non potendo soffrire il personaggio, Renzi ha posto un problema dirimente: ripristinare la linea diretta tra Governo e Comuni, evitando di ridurli a organismi secondari, cioè un regionalismo differenziato che colma appunto le differenze intervenendo con una linea di sostegno al protagonismo diretto dei Comuni, delle Associazioni dei Comuni, dei Gal e di altre realtà che presidiano il territorio, partendo dalla dismetria dei servizi e dalla necessità di allinearli al resto del Paese. C’è l’esigenza di una legge nazionale che imponga , sostenga e sussidi l’alleanza organica tra Comuni di un bacino, evitando la riedizione di esperienze passate e premiando quei sindaci che riescono a fare squadra, come pure in Basilicata esistono, con Comuni che hanno messo insieme l’organizzazione di molti servizi, con risultati evidenti. Nel bradano si vedono spunti positivi e fermenti che indicano fin dove l’alleanza potrebbe spingersi per migliorare la risposta al territorio.  In questa legge di riproposizione della centralità dei Comuni, ci possono stare tante cose come occasione per migliorare la vita di quelle comunità più emarginate e spopolate: la eliminazione delle tasse , il sostegno ad attività economiche di prima necessità, lo sviluppo alla piccole attività artigianali, i lavori ordinari di difesa del suolo, secondo piani operativi predisposti a livello territoriale, l’introduzione di norme che rendano convenienti il ripristino antisismico delle vecchie case con premialità per il riutilizzo delle abitazioni a fini di ospitalità turistica. Purtroppo su queste cose non ci sono ostacoli orografici, c’è un deserto politico che inibisce ogni seria iniziativa. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento