LUIGI GILIO: “INVERNO”

0

Luigi Gilio Inverno

Dipingono l’aria di un cielo agreste
l’odor di caldarroste
sulle strade gelate
di un vulture in festa dai caldi frutti
prima che, come un pachiderma
s’infonde tutto al riposo

è come l’anima mia
che s’incera di buoni propositi
per l’altro che il sentimento seppur offusca
e si leva lieve alla solitudine
senza soffrir le pene
ancor prima di addormentarsi

l’albero o il fedele ceppo in questo inverno
manto che protegge il fuoco
sarà falò sotto le quiete stelle
il cantore del simil tratto
che sfugge agli occhi
del viaggiatore sull’orizzonte

anch’io mi sforzerò
di lasciar la modestia al pusillanime
e la maldicenza come sortilegio
non sarà appagato chi si sente intontito
e incoraggia la corrente
e le chiacchiere infinite al vento

Oh! Amico dei tempi infantili
che sorteggiavi la vita
sulle rughe di una madre
quale viaggio sarà più lungo del riposo
e chi saprà leggere
l’ansia delle tue spesse rughe

sulla stazione nessuna insegna
ferisce il tragitto
con il biglietto in tasca
saluti il postoLuigi Gilio Inverno
con tutto il coraggio
si riprende il cammino

 

 

 

dalla raccolta “Il sogno del Capitano” copyright Luigi Gilio

 

 

 

 

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi