Il Maggio di Accettura: da festa di paese ad evento internazionale

0
MARIA CRISTI SANSONE

MARIA CRISTI SANSONE

Cosa hanno in comune uno storico di Accettura (nonchè parroco) Don Giuseppe Filardi, un etnomusicologo lucano docente presso la Statale di Milano Nicola Scaldaferri e Steven Feld etnomusicologo dell’Università di Santa Fe, New Mexico? Hanno trasformato il Maggio di Accettura da festa di paese ad evento divulgato e studiato a livello internazionale. Come? Studiando e divulgando i Suoni del Maggio. Don Giusppe Filardi ha finalmente realizzato e ha contribuito con i suoi studi e le sue continue ricerche sia in campo sia nella costruzioni di relazioni con altri studiosi a realizzare il suo sogno di ragazzo di far conoscere il Maggio nel mondo, perchè ha contribuito alla pubblicazione in ebook dei SUONI DELL’ALBERO ( When the trees reound) consentirà a far conoscere il nostro MAGGIO NEL MONDO. La presentazione del volume in inglese è avvenuta il giorno 22 marzo 2017 nell’Università di Milano in via Noto, 8. Da festa popolare di paese ad oggetto di ricerca attraverso suoni e musica uno degli aspetti finora meno indagati e trascurarti dagli approcci utilizzati negli studi che hanno riguardato l maggio a partire dagli anni ’70 del secolo scorso. 

L’ edizione in inglese dei SUONI DELL’ALBERO- When the trees reound  ha senso e si adegua ai tempi in cui la capacità di leggere e scrivere in inglese è sempre più diffusa e indispensabile per chiunque, a qualsiasi livello, voglia relazionarsi al di fuori del territorio nazionale, poichè a livello globale 375 milioni di persone parlano inglese come prima lingua, e altrettante come seconda lingua, globalizzazione positiva perchè da piccolo borgo lucano Accettura può frammentare l’isolamento geografico che lo caratterizza.

Perchè parlare del Maggio? Perchè domenica 23 aprile iniziano gli eventi dell’edizione 2017, come ogni anno la domenica in albis viene effettuata la scelta del Maggio che sarà poi abbattuto il giorno dell’Ascensione e il giorno di Pentecoste verrà trasportato da coppie di buoi  dal Bosco di Montepiano verso il paese di Accettura.

I SUONI DELL’ALBERO-Il maggio di San Giuliano di Accettura  a cura Di Nicola Scaldaferri e Steven Feld è stato pubblicato nel 2012, corredato di due cd dove sono sapientemente registrati i suoni che caratterizzano e scandiscono tutte le fasi della festa del Maggio e che l’hanno reso ormai evento promosso a livello internazionale, perchè il Maggio di Accettura da complessa e classica festa dell’indagine demoantropologica, rappresentativa del bacino del Mediterraneo; viene indagata da una nuova prospettiva, che segue come filo conduttore la massiccia componente sonora, rimasta spesso ai margini delle pur autorevoli ricerche compiute in passato.

Nicola Scaldaferri e Steven Feld hanno ideato e realizzato un nuovo e singolare approccio metodologico, caratterizzato da una dimensione partecipativa e dialogica e una da componente interdisciplinare; esso si concretizza nella stesura di un saggio in forma di dialogo e nella realizzazione di due CD complementari, con la soundscape composition della festa e la documentazione delle pratiche musicali nel contesto della tradizione accetturese.  Fondamentale promotore della festa del Maggio è Giuseppe Filardi, quale storico, ricercatore e organizzatore, ma anche di parroco di Accettura,  dunque attore-regista dei delicati equilibri di una festa dove l’intensa devozione per S. Giuliano ingloba vecchie e nuove pratiche rituali e identitarie.

 

Condividi

Sull' Autore

Maria Cristi Sansone

Dottore di ricerca in Scienze della Terra e Geologo, esperto in Petrologia, Mineralogia, Geologia microstrutturale, Geologia ambientale e Petrografia applicata. L’attività di ricerca ha riguardato lo studio e la caratterizzazione delle rocce ofiolitiche sia basiche che ultrabasiche affioranti al confine calabro-lucano; dei suoli sviluppati dalle rocce ofiolitiche e delle rocce carbonatitiche del Vulture. Ha collaborato con il CNR-IMAA, Università degli Studi della Basilicata e Regione Basilicata per il Progetto Rete Natura 2000 per i siti Foresta Gallipoli-Cognato, Bosco di Montepiano e Dolomiti di Pietrapertosa. Esperto in problematiche e tematiche ambientali. Autore di pubblicazioni scientifiche in riviste internazionali e nazionali. Libri, teatro, cinema, cucina e arte creativa le passioni frequentate e appagate.

Rispondi